La Conad a Brescia cerca una vittoria per risalire la china

Ippolito e compagni vogliono lasciare l’ultimo posto  Mattia Catellani assicura: «Tutti daremo il massimo»

Francesca Manini

REGGIO EMILIA


L’antidoto pallavolistico alla solitudine sportiva da zona arancione va in scena alle 20.30 di questa sera su YouTube ed è la sfida tra Conad Volley Tricolore e Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia.

La diretta streaming è gratuita e permetterà ai tifosi giallorossi di sostenere a distanza capitan Ippolito e compagni che al pala San Filippo dovranno vedersela con la formazione del sempre azzurro Cisolla, ora a 4 punti in classifica in tre gare giocate. È uno soltanto invece il fermino conquistato in quattro partite dalla formazione del coach Mastrangelo che rimane a caccia della prima vittoria stagionale, alla ricerca di una quadratura del cerchio che tarda ad arrivare.

L’1-3 incassato al Bigi domenica scorsa brucia ancora: sono state ben 19 le battute sbagliate per non segnare invece nemmeno un ace, così come opaca è stata la precentuale in attacco, 36%, sintomo di un’intesa da ritrovare tra attaccanti e regista. L’occasione per rifarsi è l’anticipo di questa sera in terra bresciana dove la Conad dovrà domare la fame di volley di talenti del calibro di Bisi, Galliani e Cisolla: sono 43 gli anni di quest’ultimo che, in prima squadra dal 1996, vanta un palmares d’eccezione con un argento Olimpico ad Atene nel 2004 e sette scudetti di cui uno nel 2005, anno in cui vince anche Coppa e Supercoppa oltre al campionato Europeo, di cui è eletto miglior giocatore. Bandiera della storica Sisley Treviso, Cisolla è ora al suo sesto anno nella scuderia dei Tucani bresciani e continua, neanche a dirlo, a fare la differenza.

«Rincontrare Brescia è sicuramente un’emozione molto forte – spiega il palleggiatore reggiano Mattia Catellani che nell’A2 del coach Zambonardi ha giocato la stagione 2018-2019, per poi tornare lo scorso anno nella sua città natale - dell’anno a Brescia conservo tantissimi bei ricordi, sono da sempre una squadra solida, con grandi giocatori con moltissima esperienza pallavolistica alle spalle. Non sarà certo facile batterli in casa - dice Catellani - ma cercheremo di dare tutti il 110% per mettere a segno un risultato che manca ormai da troppo tempo». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La guida allo shopping del Gruppo Gedi