L'Appenninica Mtb Race arriva a Castelnovo Monti

L'arrivo in volata di Samparisi, vincitore della tappa con partenza e arrivo a Fanano, sull'Appennino Modenese

E' lì che si concluderà la tappa più dura di questa competizione dopo 110 chilometri con un dislivello di 4200 metri

CASTELNOVO MONTI. Hanno percorso le prime tre tappe per un totale di 158 km e mercoledì 30 settembre i bikers in gara nella seconda edizione di Appenninica  Mtb Race affronteranno la “Queen Stage” ossia la tappa più dura della corsa, quella che da Fanano porterà la carovana a Castelnovo Monti.

L’arrivo in Via alla Pieve, nei pressi dell’oratorio Don Bosco, è previsto fra le 13.30 ed il tardo pomeriggio. Una tappa lunga ben 110 km con un terribile dislivello di 4200 metri che nel tratto reggiano attraverserà Civago, Febbio, Monteorsaro, Sologno, le Fonti di Poiano e Carnola per arrivare a Castelnovo Monti da Viale Bismantova ai piedi della Pietra di Bismantova.

Alle premiazioni di tappa interverrà il sindaco Enrico Bini. In testa alla classifica generale c’è l’olandese Hans Becking, seguito a pochi minuti dal portoghese Tiago Ferreira. Grazie alla vittoria di oggi a Fanano al terzo posto è salito Lorenzo Samparisi che in graduatoria ha scavalcato lo spagnolo Milton Ramos. Gli atleti reggiani Andrea Olivi e Federico Celeghini, grazie alla buona prova di oggi, mantengono posizioni centrali della classifica generale. Fra le donne comanda la gara la svizzera Ester Suss seguita da Gaia Ravaioli.


Nella giornata di giovedi l’evento internazionale di Mountain Bike prevede una tappa ad anello denominata “The Rock” che si sviluppa tutta in Appennino Reggiano. La partenza da Piazza Peretti a Castelnovo ne’ Monti è prevista per le ore 9.30.  A dare il via sarà il presidente del Parco Appennino Tosco Emiliano Fausto Giovannelli. In rispetto alle norme Covid della Federazione Ciclismo, la piazza sarà “zona gialla” riservata solo ad atleti ed addetti ai lavori costantemente monitorati dallo staff medico al seguito della competizione.

Gli atleti si dirigeranno verso lo Sparavalle, poi verso il Lago Calamone e Ventasso Laghi per poi rientrare a Castelnovo attraversando Cervarezza, Busana e nuovamente le pendici della Pietra di Bismantova. Sono previste limitazioni al traffico fra Via Roma e Via Sozzi solo per un brevissimo tratto al momento della partenza perché la quasi totalità del percorso di gara si sviluppa su sentieri fuoristrada. La cronotabella della tappa prevede l’arrivo dei più forti in Piazza Peretti a Castelnovo fra le 12 e le 13.