Giocatori NBA alle Olimpiadi Nicolò Melli interroga Scariolo

Dalla “bolla” di Orlando il campione reggiano ha intervistato il vice dei Raptors in un podcast ascoltabile su diverse piattaforme web

reggio emilia

Dentro alla “bolla” dove si decidono i destini Nba. È un racconto di primissima mano, fatto assieme ad amici illustri, quello che Nicolò Melli sta realizzando queste settimane grazie a “N”, il suo podcast radio ascoltabile in diverse piattaforme web. Partito a fine luglio, il podcast è uscito sinora con cadenza settimanale e ha permesso di conoscere molti dettagli dell’enorme “bolla” creata dalla Nba negli spazi di Disney World a Orlando in Florida, la sede scelta per concludere l’annata interrotta a marzo con l’avanzare dell’emergenza sanitaria. Un gigantesco spazio controllato che ha permesso di giocare in sicurezza le ultime partite della stagione regolare e di sancire le 16 partecipanti ai playoff, partiti la settimana scorsa. Per Melli e i suoi New Orleans Pelicans non sono mancate amarezze, la striscia negativa alla ripresa ha portato alla mancata qualificazione ai playoff e all’esonero dell’allenatore Gentry.


Dietro al microfono Melli non ha però perso vitalità e brillantezza, e ha offerto quadri gustosi della vita quotidiana ad Orlando, affiancato ogni settimana da un diverso ospite italiano. Dopo l’esordio con Danilo Gallinari, l’unico ancora in gioco con i Thunder, si è passati a Ricky Fois, tecnico dello staff dei Suns, e poi a Marco Belinelli. L’ultima uscita, del 21, ha visto partecipare Sergio Scariolo, vice-allenatore dei Raptors e ct della Spagna mondiale. Con Scariolo, Melli ha dialogato su tanti temi ed in particolare sulle tempistiche della prossima stagione: il rischio è che le date della Nba si possano sovrapporre con quelle delle Olimpiadi, e la potenza economica del campionato Usa potrebbe schiacciare le esigenze olimpiche. —

A.A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA