La Pallacanestro Reggiana torna in Europa: giocherà al Bigi la nuova Eurochallenge

La festa dei biancorossi per la vittoria dell'Eurochallenge nel 2014

L'annuncio è arrivato dalla stessa società biancorossa si iscriverà alla Fiba Europe Cup, la manifestazione continentale erede di quella che nel 2014 vide proprio i biancorossi trionfare

REGGIO EMILIA. L'annuncio è di quelli importanti, che fanno la felicità dei tifosi, che danno fiducia a una realtà come la Pallacanestro Reggiana che dopo l'addio di Stefano Landi, sta cercando di cambiar pelle evitando il più possibile di perdere posizioni e prestigio nello scacchiere nazionale.

La Pallacanestro Reggiana torna ad affacciarsi in Europa, nella prossima stagione tornerà a disputare una coppa europea, la Fiba Europe Cup, erede di quell'Eurochallenge che proprio la società di via Martiri della Bettola mise nella sua bacheca, sei anni fa, quando in campo il leader era Rimantas Kaukenas, in panchina il coach era Max Menetti e l'amministratore delegato era Alessandro Dalla Salda.

E sicuramente, assieme alla nuova presidente biancorossa Veronica Bartoli, il primo a rallegrarsi per questa riconquista di un posto in Europa dev'essere stato proprio Dalla Salda. Non a caso la presidente Bartoli si è detta "molto contenta che il nostro club abbia deciso di partecipare alla prossima edizione della Fiba Europe Cup. Una vetrina che permetterà alla Pallacanestro Reggiana di poter fare un’esperienza molto significativa sia sul fronte sportivo che su quello relazionale, dando maggiore visibilità a tutti i nostri investitori”.

L'Ad biancorosso Alessandro Dalla Salda e la presidente Veronica Bartoli

E proprio questo accenno agli "investitori" lascia intendere come la società attendesse con ansia una notizia come questa, da spendere ad esempio su un fronte decisivo per il futuro biancorosso, ovvero la ricerca del main sponsor. Da quello dipende il mercato per la costruzione della squadra. Perché la costruzione di una squadra competitiva significa segnare un punto a favore nel rapporto con i tifosi.

Non a caso, l'altro aspetto fondamentale che la società biancorossa ha immediatamente legato al proprio ritorno in Europa, è l'annuncio che tutte le partite interne della prossima competizione europea (almeno quelle del primo turno) si giocheranno al Pala Bigi.

Ferita aperta quella del palasport di via Guasco che ha ancora bisogno di lavori di restyling e che ha spinto la neonata dirigenza biancorossa a decidere di lasciar libero il cantiere al Comune e di giocare le gare interne del prossimo campionato a Bologna. Poichè però i lavori al Pala di via Guasco non dovrebbero partire prima dell'anno nuovo ecco la decisione disputare almeno la prima parte della Coppa a Reggio Emilia.