Parte col botto «Salviamo lo sportpertutti» la raccolta fondi per i club lanciata dalla Uisp

Il progetto sostiene l’associazionismo sportivo locale per la prossima stagione nella difficile ripartenza post Covid 

Reggio Emilia

Rinunciare alle funzioni sociali ed educative che lo sport di base riveste, significherebbe danneggiare l’intero sistema. A essere travolte dagli effetti pandemici dell’emergenza da Covid-19, sono finite anche le Associazioni sportive dilettantistiche che in questo momento, vedono pregiudicata la prosecuzione delle attività sportive nel prossimo settembre 2020.


Lo testimonia una ricerca censitaria che ha coinvolto tutte le società sportive affiliate al Comitato Uisp di Reggio Emilia realizzata dal sociologo Roberto Meglioli, che mostra come il 58% di società sportive dilettantistiche stia vivendo uno stato di enorme difficoltà.

Rispondendo alle richieste governative, nel febbraio scorso il 49,7% delle società aveva bloccato le attività, il 37,7% nella prima settimana di marzo, il 10,5% nelle altre tre settimane raggiungendo il 98%.

Il 2% residuale nei giorni successivi, ma spese di affitti e utenze non si sono mai interrotte nonostante l’azzeramento degli incassi.

Per sostenere la ripartenza delle società sportive di base, Uisp di Reggio Emilia ha lanciato “Salviamo lo sportpertutti”.

Presentata ieri mattina nel corso di una web conference, l’iniziativa vede una raccolta fondi libera, aperta e trasparente che si rivolge a tutti i cittadini reggiani, alle imprese e al mondo dell’associazionismo che riconoscono l’utilità sociale dello sport, la sua natura solidale e associativa e un presidio naturale per tutte le generazioni.

Si è partiti alla grande,

Diecimila euro è stato infatti il primo versamento effettuato dalla stessa Uisp.

Alla prima consistente donazione è seguito il contributo di duemila euro di Emilbanca, partner e sostenitore dell’innovativa iniziativa, con l’obiettivo di costituire un fondo di solidarietà per le società sportive più in difficoltà.

Un comitato di tre garanti composto da Francesca Ferretti, sportiva reggiana e campionessa del volley nazionale, Marco Prandini referente del Terzo Settore Emilbanca, Giorgio Campioli ex presidente Uisp Reggio Emilia ed ex consigliere comunale, insieme alla Giunta territoriale Uisp, avranno il compito di vagliare le richieste di sostegno proveniente dallo sport di base e i criteri di assegnazione del fondo.

Attorno alle società sportive di base, ci sono anche centinaia di tecnici, istruttori e volontari che preservano la crescita e l’educazione delle nuove generazioni: a tutti quelli che amano lo sport nella sua essenza e non rinunciano ai valori dello “sportpertutti”, va l’appello a contribuire alla raccolta fondi e dare un aiuto per salvare l’associazionismo sportivo locale.

Alla raccolta fondi è possibile partecipare tramite bonifico bancario ordinario su conto corrente IBAN IT46 J070 7212 8010 0000 0437 239 causale “UISP – Salviamo lo sportpertutti” oppure direttamente sul sito shop.uispre.it scegliendo il metodo di versamento più comodo tra bonifico, carta di credito o conto Satispay.

Parole di speranza e fiducia sono arrivate dalla bocca della reggianissima pallavolista Francesca Ferretti.

«Amo Reggio Emilia che è la mia città - ha tenuto a sottolineare la pluridecorata campionessa di volley in un messaggio speciale - e penso che attraverso lo sport si possano trasmettere i migliori valori. Aiutiamo e salviamo lo sport per tutti insieme». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA