La Bidielle punta sul talento di Cosimo Mattugini

Cosimo Mattugini, primo innesto della Bidielle, con Mirko Bertolucci

Il nuovo giocatore arriva dalla formazione campione d'Italia del Forte dei Marmi

CORREGGIO. Arriva dalla squadra campione d’Italia in carica il primo rinforzo della Bidielle Correggio per la prossima stagione in serie A1.
Il nuovo ingresso nel roster 2020/2021 della formazione correggese è Cosimo Mattugini, 20 anni appena compiuti, giovane attaccante del Forte dei Marmi, società nel cui vivaio ha iniziato a giocare prima di approdare alla prima squadra due stagioni fa.
Mattugini si presenta a Correggio forte di due stagioni con presenza fissa nella prima squadra versiliese.

Nella stagione 2018/2019 il nuovo innesto della Bidielle ha collezionato 25 presenze con 5 reti e un assist, contribuendo allo scudetto rossoblù, mentre nell’ultimo campionato interrotto dal Coronavirus ha giocato 21 partite con uno score di 4 reti e 2 assist.
Nella sua ancor breve carriera ci sono anche due convocazioni in azzurro: nel 2016 all’Europeo Under 17 di Mieres (Spagna) e nel 2018 all'Europeo Under 20 di Viana do Castelo (Portogallo).
Cosimo Mattugini è uno dei giovani più interessanti dell’intero panorama della serie A1 e Correggio, per lui, rappresenta senza ombra di dubbio la piazza giusta per avere più minuti a disposizione in campo per fare esperienza e dimostrare in pieno il suo talento e il suo valore, come prima di lui hanno già fatto tanti altri ragazzi passati per il “Dorando Pietri”.
Del resto, dare spazio e lanciare giovani talentuosi è da sempre la vocazione principale del Correggio Hockey, a maggior ragione da quando a guidare la Bidielle Correggio è Mirko Bertolucci che ha personalmente condotto la trattativa per portare il nuovo giocatore nel team.
«Non vedo l'ora di iniziare questa nuova avventura - le prime parole di Cosimo Mattugini dopo aver raggiunto l’accordo con il club correggese -. Voglio ringraziare sia la società sia l’allenatore per avermi dato fiducia che spero di poter ricambiare quanto prima».