Lo Spartano De Bianchi affronta al Mirabello il georgiano Gigolashvili

Notte di grande boxe oggi nell’impianto di via Matteotti Il ring sarà allestito all’aperto sul prato del campo da gioco

REGGIO EMILIA. Il grande pugilato torna alle 20.30 di oggi allo storico stadio Mirabello di via Matteotti, una delle due palestre della Boxe Tricolore Olmedo (l’altra è a Cella) situata nella pancia della struttura, dove decine di atleti agonisti e amatori si allenano tutte le sere agli ordini dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi.

Stasera il “matrimonio” sarà completo, con il ring che sarà allestito all’aperto sul prato dello stadio, e con il pubblico che potrà seguire le gesta dei guerrieri della Tricolore Olmedo dalla tribuna centrale.


Undici gli incontri del ricco programma proposto da Cavallari (primo colpo di gong alle ore 20.30), con il momento clou affidato ovviamente al professionista reggiano Mattia “Lo Spartano” De Bianchi, che si cimenterà per la prima volta in carriera sulla distanza delle otto riprese contro il georgiano Khvisha Gigolashvili.

Il talento 21enne peso supergallo del Team Cavallari-Ventura darà tutto sè stesso per ottenere la sesta vittoria in altrettanti impegni da pro, con l’obiettivo chiaro in testa di poter combattere nei prossimi mesi per il titolo italiano della categoria.

«Mi è dispiaciuto - commenta Mattia De Bianchi - quando ho saputo che non siamo riusciti a trovare un avversario italiano del mio peso che venisse a combattere a Reggio, anche se nello stesso tempo mi dà fiducia il fatto che tutti mi scansino. La gente vede il nome straniero e pensa che sia un incontro facile, e ho tutto da perdere: se vinco ho solo fatto il mio dovere, ma l’incontro non è affatto facile».

Gigolashvili infatti, esponente della scuola georgiana, nonostante i suoi 24 anni ha già disputato 46 match sui ring di tutta Europa contro i 5 dello Spartano, affrontando i migliori pesi supergallo europei e in qualche caso andando a batterli fuori casa, com’è accaduto in Francia e in Inghilterra. Non sarà un cliente facile.

Saranno poi impegnati dieci giovani dilettanti della Boxe Tricolore Olmedo, tra i migliori componenti della squadra che in questi anni sta dando lustro al pugilato reggiano: in ordine di apparizione Blendon ed Erlond Morina, Abdelhamid Ddou, Arnaldo Marku, Samuel Serradimigni, Alfred Commey, Ettore Sergio, Ali El Ouahabi, Ivan Goretchii e Ilirjan Kodra. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI