Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Bardiani Csf esulta Wackermann vince la tappa del Tour du Limousin

cavriagoUna cavalcata solitaria di quasi 10 km., arrivata sulla sommità dell’ascesa finale e trionfo per Luca Wackermann atleta della Bardiani-CSF che ha così vinto la seconda e più impegnativa...

cavriago

Una cavalcata solitaria di quasi 10 km., arrivata sulla sommità dell’ascesa finale e trionfo per Luca Wackermann atleta della Bardiani-CSF che ha così vinto la seconda e più impegnativa frazione del Tour du Limousin, che portava la carovana da Base Départementale de Rouffiac a Coteau de Grèzes. Wackermann ha conquistato il successo grazie ad una prova di forza proprio sull’asperità finale, il suo attacco ha rotto definitivamente gli equilibri sull’ultimo GPM di giornata.

Il gruppo dei ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

cavriago

Una cavalcata solitaria di quasi 10 km., arrivata sulla sommità dell’ascesa finale e trionfo per Luca Wackermann atleta della Bardiani-CSF che ha così vinto la seconda e più impegnativa frazione del Tour du Limousin, che portava la carovana da Base Départementale de Rouffiac a Coteau de Grèzes. Wackermann ha conquistato il successo grazie ad una prova di forza proprio sull’asperità finale, il suo attacco ha rotto definitivamente gli equilibri sull’ultimo GPM di giornata.

Il gruppo dei primi inseguitori ha provato a più riprese a colmare il gap, ma il ventiseienne della Bardiani-CSF ha resistito, grazie anche all’aiuto dei compagni Manuel Senni e Lorenzo Rota che hanno rintuzzato gli allunghi degli avversari.

Al traguardo Wackermann è arrivato con 6” su Canola, Gesbert, Prades e Roux, quest’ultimo, vincitore della prima frazione, ha mantenuto la maglia di leader, nonostante la parità di tempo con Wackermann grazie ai migliori piazzamenti, ora tutto si dedicerà nelle ultime frazioni.

«Questa vittoria è una vera e propria liberazione - ha affermato Wackermann - tra infortuni, cadute e malanni fisici pensavo fosse maledetta questa stagione. Dopo il Tour of Austria ho resettato e lavorato in altura, con la speranza di mettere da parte la sfortuna.

Mi sono tolto un peso e acquisito quella dose di sicurezza e spensieratezza necessaria per tirare fuori il cento per cento. Vorrei fosse un punto di svolta per vivere un grande finale di stagione. La condizione può solo che crescere, voglio giocarmi ogni possibilità al massimo».

In Mtb, doppia vittoria delle giovanissime atlete del Team Beltrami Tsa Gravity Games di Montecchio Emilia nella gara nazionale disputatatasi a Pergine Valsugana (Trento) che assegnava il Trofeo Fersina di cross crountry.

Nella categoria G1F netta vittoria di Carlotta Lunghi, mentre Elisabetta Lunghi non ha avuto avversarie nella gara riservata alla categoria G5F. —

A.S.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI