La Grissin Bon piega la Virtus, lacrime e applausi per Amedeo

Al Pala Bigi finisce 104-99: i bolognesi eliminati dalla corsa playoff

Reggio Emilia, Amedeo Della Valle canta con gli arsan dopo la sua ultima partita in biancorosso

REGGIO EMILIA. La Grissin Bon finisce in gloria. Trascinati da uno Jalen Reynolds mostruoso e autore di 36 punti, i biancorossi vincono con orgoglio un bel derby con la Virtus, eliminando i bolognesi dalla corsa playoff. Tanta commozione per l'ultima gara in biancorosso di Amedeo Della Valle, in lacrime prima e dopo la partita, e per l'addio dell'amministratore delegato Alessandro Dalla Salda, che sta per passare proprio alla Virtus.

Basket, prima del derby col Bologna i tifosi arsan salutano Amedeo Della Valle alla sua ultima partita in biancorosso

Alla fine in via Guasco la sfida termina 104 a 99 e a piangere, oltre a Della Valle, è soprattutto la Virtus che, per colpa di questo ko, viene estromessa dai playoff. L'ottavo posto se lo prende Cremona, grazie alla classifica avulsa che premia la squadra di Meo Sacchetti rispetto ai bolognesi e a Sassari.

Reggio Emilia, le lacrime di Menetti per l'addio di Della Valle e Dalla Salda

Reggio dimostra di avere una marcia in più e, dopo l’avvio confuso schiaffeggia i bolognesi. Che incassano. E continua a farlo col passare dei minuti, sbagliando tutto in attacco. Reggio fa tanto sotto le plance e s’invola sul +9, ma qui arriva la reazione bianconera. Con un quintetto grosso gli ospiti arrivano in un attimo sul -5 (18-15), prima del nuovo affondo reggiano. Reynolds, strepitoso, urla il 25-13, ma nel secondo quarto si entra dopo il canestro dell’ex Gentile sul +10. Incrementa poi il vantaggio, Reggio, spinta da un pubblico incredibile. Da finalissima.

Il canestro dai 6 metri di De Vico è quello del +12. Poi Markoishvili scalda la manina. Llompart lo imita e s’arriva a toccare il 37-19, al 3’, che fa davvero tremar una Bologna dalla difesa inesistente. La Grissin Bon doppia i nemici (42-21) spinta, ancora, dal play spagnolo. La fiamma bianconera non è però del tutto sopita: un 6 a 0 sorprende Reggio sul finale di tempo. Stefano Gentile commette un antisportivo su Reynolds e s’interrompe così la crescita delle Vu nere. Segue un il provvidenziale show del centro manda tutti negli spogliatoi sul significativo 50-21.

Tocca pure il +20, a inizio ripresa, la banda di Menetti. Ma Lafayette riaccende la luce con due triple che esaltano i 500 arrivati da Bologna. Reggio non è più fresca, né offensivamente lucida. I ferri si moltiplicano, mentre le Vu nere continuano a perforare la retina di casa. Al 4’, la tripla di Baldi Rossi è quella del – 10 (55-45), Ale Gentile ruggisce e spinge i suoi nel recupero: suo il gol del 56-49 prima e del 56-51. Markoishivili da tre spezza il dominio ospite e Reggio ritrova dopo una vita il canestro. Non senza sforzo, i biancorossi ritrovano il +10 in un Bigi che è un inferno.

Lafayett, indisturbato, ferisce più volte dall’arco. E, a meno di 2’, infila la sua quarta bomba per il -4 (65-61). Di fuoco, gli ultimi istanti del quarto: lo schiaccione di Reynolds, esalta. Poi un tecnico viene fischiato ad Ale Gentile e qui, il delirio. Una Grissin Bon fenomenale in un niente, ricaccia le Vu nere sotto (77-63).

L’onda reggiana continua a salire . La Virtus è alle corde e coach Ramagli deve chiamare un altro time out nella bolgia del Bigi. Reynolds, ingestibile per gli avversari, continua a splendere e magistralmente mette il 30° punto. Ma Reggio è anche De Vico e Markoishivili. Di là, Lafayette autografa la settima tripla per l’89-80. Ma ormai è fatta: Markoishivili dice +11. La Virtus lotta col cronometro con tiri veloci e difesa asfissiante. Ma Reggio dà prova di resistenza estrema. Fino alla fine. Fino alla festa che chiude del tutto la stagione.

Menetti: "Ci siamo regalati una bella soddisfazione"

IL TABELLINO

GRISSIN BON REGGIO EMILIA 104

VIRTUS BOLOGNA        99

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Della Valle 6, J. White 13, J. Reynolds 36, Candi 2, Markoshvili 16, C. Wright 8, Llompart 9, De Vico 14, Bonadini. N.e. Cipolla, Dellosto. All. Menetti.

SEGAFREDO BOLOGNA: Gentile 20, Baldi 11, Jdoja 7, Lafayette 32, Aradori 15, Gentile 7, Lawson 2, Slaughter 5, Wilson. N.e. Jurkatamm. All. Ramagli.

Arbitri: Sardella, Rossi, Grigioni.
Parziali: 25-15, 50-31,l 77-63.
Note: tiri da 2 Reggio 26-35, da 3 9-22, liberi 25-29, valutazione 128; tiri da 2 Virtus 21-36, da 3 15-30, liberi 12-16, valutazione 96.