Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Tornare e segnare è stato un sogno»

Meneghinello non delude. Ferraboschi: «Pronti a scontrarci con le corazzate»

BAGNOLO IN PIANO. Le parole post-partita di mister Pietro Ferraboschi sono dense di soddisfazione, ma ad un tratto sembrano assumere i contorni di quello che a fine stagione potrebbe essere il suo commiato dalla Bagnolese.

«Bravi tutti, ennesima prova da grande squadra. Abbiamo giocato come volevamo, specie nel primo tempo. Il mese di neve ci ha tolto qualcosa a livello di condizione, ma è stato bravo il dg Ferretti a trovarci sempre dei campi per allenarci». Una valutazione che porta acqua ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

BAGNOLO IN PIANO. Le parole post-partita di mister Pietro Ferraboschi sono dense di soddisfazione, ma ad un tratto sembrano assumere i contorni di quello che a fine stagione potrebbe essere il suo commiato dalla Bagnolese.

«Bravi tutti, ennesima prova da grande squadra. Abbiamo giocato come volevamo, specie nel primo tempo. Il mese di neve ci ha tolto qualcosa a livello di condizione, ma è stato bravo il dg Ferretti a trovarci sempre dei campi per allenarci». Una valutazione che porta acqua al mulino della società ma non lesina parole di apprezzamento per tutta la rosa. «Questi ragazzi ci mettono sempre tanta voglia, anche in futuro potranno togliersi delle grandi soddisfazioni - dice ancora l’allenatore - La nostra è una stagione fuori dalle righe, il merito è loro che mi hanno pure sopportato. Giocheremo per vincere anche le ultime due gare, contro due corazzate che hanno un obiettivo importante da centrare. Andremo a divertirci, vedremo come finirà».

Rientro da sogno per il difensore Damiano Meneghinello, che col suo marchio di fabbrica si regala pure il sesto centro annuale: «Aspettavo da tanto questo momento, in pratica dall’8 Marzo. Stavo per entrare a Castelfranco Emilia, questa volta c’è stato bisogno. Ferraboschi mi ha chiesto se me la sentito, ho risposto di sì. Ero sereno, anche se non ancora al meglio. La mia assenza si è sentita? Sono lusingato, ma anche dispiaciuto. Volevo aiutare i miei compagni, questo terzo posto è forse anche riduttivo rispetto ai nostri meriti. Ci restano ora due gare belle ed importanti, forse saremo noi a decidere chi vincerà questo campionato. Ce le giocheremo, per ribadire sul campo i nostri grandi valori». (l.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.