La Polisportiva Albinetana si presenta e lancia la sfida

Volley: alla serata in Comune era presente l’ex pallavolista Barbara Fontanesi La società riparte con una squadra in più e la qualifica di scuola regionale

ALBINEA. La pallavolo femminile della Polisportiva Albinetana si è presentata ufficialmente nella sala civica del Comune.

Davanti a un nutrito gruppo di genitori e ragazze che faranno parte delle squadre del sodalizio pedecollinare, il vicepresidente Roberto Iori ha illustrato i programmi e gli obiettivi dell’attività di pallavolo femminile per la nuova stagione agonistica. La Polisportiva riparte con la qualifica di Scuola regionale di pallavolo Fipav e con sei squadre agonistiche dall’Under 12 all’Open, nei vari campionati Fipav e Csi provinciali (una squadra in più rispetto alla stagione precedente).

È stato inoltre ricordato che una formazione della Polisportiva Albinetana, unica società sportiva coinvolta, sarà presente alle manifestazioni per il 20° Anniversario del Gemellaggio fra Albinea e Treptow/Kopenick (Berlino), che si svolgeranno in terra tedesca dal 15 al 18 settembre prossimi.

Erano presenti alla serata la responsabile del settore pallavolo della Polisportiva Albinetana, Francesca Bedeschi, e la madrina della serata, l’ex pallavolista Barbara Fontanesi.

Presente anche Sabrina Denti, in qualità di rappresentante dell’Industria Molitoria Denti di Albinea, main sponsor della pallavolo femminile.

Ha preso poi la parola Marco Foracchia, coordinatore tecnico delle squadre ed allenatore delle compagini under 14 e under 16 Eagles, per illustrare i programmi ed i progetti che mirano a una crescita costante e produttiva, senza trascurare l’aspetto ludico che deve sempre accompagnare l’attività in palestra da parte delle ragazze.

La serata è proseguita con la presentazione e l’intervento di Barbara Fontanesi, talento volleistico degli anni ‘90 ed ora allenatrice di squadre giovanili, che ha “stregato” il pubblico presente con il racconto della propria adolescenza vissuta a «rincorrere una palla».

Un’esposizione piena di aneddoti e testimonianze anche del presente, dal momento che la sportiva si è buttata a capofitto nel progetto “Fuori Campo”, che si occupa di educazione sportiva ma anche di portare i valori dello sport nel mondo del lavoro e nella vita di tutti i giorni.

La serata di festa si è conclusa con le foto delle ragazze con Barbara Fontanesi.

«L’arrivederci è ora in palestra con l’auspicio che la palla prosegua il suo volo», hanno detto gli organizzatori ai partecipanti.