Albinea è vice campione del mondo

Pattinaggio artistico, a Nanchino le ragazze di Giovanna Galuppo sconfitte

ALBINEA. Il Precision Team Albinea chiude al secondo posto la prima edizione dei World Roller Games, portando il proprio show “About Bolero!” a rivincere un argento ai Mondiali di pattinaggio artistico specialità Sincronizzato, dopo i due precedenti di Kaohsiung 2008 e Friburgo 2009. La classifica finale premia Millenium, team dell’Argentina, davanti ad Albinea, prima formazione dell’Italia e al Sincro Roller Bologna che, come Albinea ha pagato cara la caduta di una atleta, ma ha commesso molte sbavature e imprecisioni di esecuzione che l’hanno relegata al ruolo di comprimaria dopo il successo di un anno fa.

Dalla kermesse cinese, la squadra albinetana del presidente Gianluca Silingardi esce mostrando una crescita importante, considerando che solo 11 mesi fa, aveva chiuso da ultima i Mondiali (in una gara nella quale erano iscritte otto formazioni contro le cinque di ieri). “Il lavoro paga sempre _ ha detto Silingardi _ e quei quarantacinque giorni di full immersion nei quali la squadra ha dimenticato tutto ciò che non fossero la pista ed il Mondiale, sono stati premiati. Questa è l’ultima volta nella quale si userà il vetusto regolamento che lascia molto spazio alla fantasia, espressa dall’Argentina che, secondo me, ha dimostrato di essere in questo, molto superiore a noi. Col regolamento che ora entra in vigore, la squadra di Giovanna Galuppo avrebbe ottenuto un punteggio ben maggiore. La caduta ha sicuramente tolto qualcosa, ma tecnicamente About Bolero è davvero qualcosa di straordinario”. Costruito assieme al coreografo, Daniel Morandin, lo show albinetano ha saputo sopperire alle assenze dell’ultimo minuto prima della capitana, Giulia Benelli e, proprio nella rifinitura, di Martina Battistini che si è fratturata un caviglia sostituita da una delle veronesi prestate dall’Artiskate proprio per i Mondiali.