Nasce l’Albinea Bellarosa United 

Seconda Categoria, le due società uniscono le forze e il tecnico sarà Luca Lodi

ALBINEA . La notizia era nell’aria già da svariati mesi, e ora i rumors sono diventati realtà: Albinea e Bellarosa uniscono le forze calcistiche, per dare vita a una nuova società unica che proprio in questi giorni sta muovendo i primi passi. Il sodalizio che si è andato a creare va sotto il nome di Albinea Bellarosa United: la prima squadra disputerà la Seconda categoria, ma verrà data grande attenzione anche all’ambito giovanile. A breve i fondatori assegneranno le cariche sociali: dalle prime anticipazioni pare comunque che Massimo Tanferri, già presidente del Bellarosa, avrà i galloni di direttore generale. Intanto, si sa già il nome del mister: la formazione che giocherà in Seconda sarà guidata da Luca Lodi, in arrivo dall’esperienza di quest’anno al timone del Vezzano.
Lodi, che effetto le fa essere stato scelto dal neonato club albinetano?
«Per me si tratta di un ritorno a casa, avendo allenato proprio la prima squadra del Bellarosa. Si tratta di una realtà calcistica che parte con notevole entusiasmo, anche perché nasce da due club che possono mettere in campo passione e competenza. Sono onorato di contribuire all’avvio di questo percorso».
Dopo questa stagione, da dove ripartirete per costruire il nuovo organico?
«La squadra raccoglierà parecchi volti già noti al pubblico del nostro territorio. Innanzitutto ci affideremo alla solida intelaiatura del Bellarosa, che ha ben figurato nonostante la mancata promozione, poi non dimentichiamo gli Juniores dell’Albinea, in arrivo dall’ottima salvezza raggiunta nel Campionato regionale. Chiaramente potrà esserci qualche acquisto, ma i due filoni di base saranno questi».
E gli obiettivi?
«Prima di parlarne nel dettaglio, dovremo conoscere con esattezza la conformazione del girone e l’assetto delle avversarie, ma vorremmo salire in Prima. Il salto di qualità è un obiettivo che gli sportivi albinetani meriterebbero di festeggiare».
Dove disputerete le partite casalinghe?
«Al Poggio di Albinea. Tuttavia, anche il campo di Bellarosa avrà una sua specifica importanza: è infatti lì che si svolgerà buona parte dell’attività giovanile. Il vivaio rappresenta un punto fermo nei programmi societari».