Due argenti e un bronzo per Albinea e Accademia 

In Francia, le ragazze di Giovanna Galuppo si arrendono solo a Bologna La performance del Team Bluice di Federica Iori condizionata da due cadute

REGGIO EMILIA. Due medaglie d’argento per Albinea ed un bronzo per l’Accademia. Questo il bottino delle squadre reggiane ai campionati Europei di Pattinaggio artistico, gruppi show e precision che si sono chiusi al Vendespace di Mouilleron Captive, vicino Nantes, in Francia. Un passo indietro rispetto agli Europei 2016 quando, in Portogallo, Albinea fu oro nel sincronizzato Senior e le ragazze dell’Accademia si piazzarono subito dietro conquistando l’argento.
CATEGORIA SENIOR. Proprio nella categoria regina, quella dei “Grandi” del Sincronizzato, c’è stata la sorpresa Bologna. Il Sincro Roller, infatti, ha buttato giù dal gradino più alto del podio, Albinea, penalizzato forse oltremisura dal sorteggio che l’aveva costretta a uscire per prima, in un lotto di quattro formazioni.
L’esibizione delle felsinee ha addirittura strappato un 9.8 e un 9.9 ai giudici, che hanno dunque assegnato a Redemption, l’oro continentale. Un peccato per il Precision Team Albinea, perché l’esibizione delle ragazze di Giovanna Galuppo, era stata decisamente migliore rispetto a quella, pur vincente, degli ultimi campionati italiani che si sono svolti nei mesi scorsi proprio a Reggio. Pulizia e perfezione, sono le parole che servono per definire l’esibizione di “About Bolero”, uno show che ha saputo migliorarsi in poco più di un mese, ma che ha certamente pagato il fatto di esser uscito per primo: all’appello manca almeno mezzo punto, dal momento che poi con le altre esibizioni i giudizi sono stati più comparativi.
Terzo posto per l’Accademia con Swallows, lo show impersonato dal Team Bluice di Federica Iori, favorita anche dal fatto che la quarta squadra in gara, l’Estonia, poco c’entrava con questa disciplina, tanto da raccogliere un punteggio che sarebbe stato a malapena da ottavo posto agli Italiani.
A parziale discolpa della formazione cittadina, due cadute importanti che hanno comportato una penalità di 06 decimi. Una penalità che, anche se non applicata, non avrebbe cambiato l’ordine del podio. Per le ragazze di Federica Iori la stagione internazionale si chiude dunque con un bronzo, mentre le vicecampionesse d’Europa di Albinea, dovranno confrontarsi ancora con i Mondiali di Nanchino dove, a settembre, si consumerà una nuova, eterna sfida con Bologna.
CATEGORIA JUNIOR. La formazione bolognese, sorteggiata per ultima tra le dieci squadre in gara, ha certamente tratto vantaggio da questa situazione, dando la spallata decisiva ad Albinea che fino a quel momento, stava _ meritatamente _ al primo posto. Hungarian Dance, lo show del Precision Junior Team infatti, aveva confermato le buone cose mostrate a Reggio, dove aveva perso l’oro solo per un niente. Sorteggiata per seconda, stavolta Albinea non ha avuto timori riuscendo a mostrare alla giuria, uno show degno di un oro.