Passione e tradizione, ecco la Granfondo Terre del Lambrusco 

Testimonial dell’evento il campione paralimpico Cecchetto e, per la prima volta in Europa una Granfondo prevede due percorsi di Handbike

ALBINEA. Passione per la tradizione e spirito di innovazione. È questo il clima in cui si racchiude la 45esima edizione della Granfondo Terre del Lambrusco e del Parmigiano Reggiano di Montagna, che prenderà il via sabato 11 maggio e che prevede la partenza e l’arrivo ad Albinea.

L’evento, che è stato organizzato dalla Asd Cooperatori e da Università del Pedale, ha scelto di innovarsi e di trasformarsi, pur mantenendo fermi la passione e le tradizioni che da sempre l’hanno contraddistinta.
 

I percorsi. Sono cinque (tre classici e due per l’Handbike) i percorsi che toccheranno, da un lato, l’Appennino, dall’altro la Bassa reggiana. Per la precisione i tre classici prevedono un percorso lungo di 143 km, con un dislivello di circa 2650 metri, il medio di 100 km (dislivello di 1750 metri) ed il corto di 48 km (dislivello 250 metri). Tutti i percorsi partiranno da Albinea per attraversare poi Viano, Carpineti, Castelnovo ne’Monti, Villaminozzo, Casina, Canossa e ritornare ad Albinea.

Un importante novità, per la prima volta in Europa, sarà la 1° Granfondo di Handbike con due percorsi, uno di 68 km e uno di 36 km. La partenza è prevista sempre da Albinea per poi fare rotta su Scandiano, Casalgrande, Rubiera, San Martino in Rio, Reggio Emilia, prima del finale di nuovo ad ad Albinea.
 

Anima Cicloturistica. La più grande novità della 45esima edizione della Granfondo Terre di Lambrusco è la scelta del cicloturismo. Non più la ricerca della competitività e del successo individuale, ma spazio allo stare insieme, al piacere di ammirare il paesaggio, di assaporare la natura e le tradizioni del territorio, con la voglia di fare festa con gli amici del pedale.

Come vuole la tradizione della Granfondo Terre del Lambrusco, al termine della corsa tutti i ciclisti saranno ospiti del Pasta Party al Parco Lavezza di Albinea, dove potranno assaporare i piatti tipici locali preparati e serviti dai volontari della Pro Loco di Albinea.

Lì si svolgeranno anche le premiazioni e verrà consegnato un ricco Pacco Gara con i prodotti offerti ai ciclisti dai Partner dell’evento.
Sarà anche l’occasione della consegna della “spesa on the road” e delle punte di Parmigiano Reggiano prenotate dai Cicloturisti all’atto dell’iscrizione alla Granfondo del Lambrusco.

Il testimonial della manifestazione sarà Paolo Cecchetto, medaglia d’Oro Olimpica di Handbike, che interverrà in una due giorni promozionale della Granfondo, nelle giornate del 7 e 8 maggio a Castelnovo né Monti e ad Albinea.

Cecchetto, prima pedalerà sulle strade che compongono l’anello della Pietra di Bismantova e, insieme a lui, ci saranno altre handbike locali, oltre ai ragazzi e ai cicloturisti delle associazioni locali.

Successivamente Cecchetto incontrerà le associazioni e le comunità locali all’interno della Sala Incontri dell’Onda della Pietra Wellness Village.

Il giorno successivo il campione olimpico sarà prima ospite della trasmissione televisiva Buongiorno Reggio, dove sarà presente insieme ad altri Handbiker reggiani e, successivamente, incontrerà gli studenti delle scuole medie di Albinea per rispondere a tutte le loro domande.