La Conad ritrova il sorriso Liquidata Aversa per 3 a 0 

Il trascinatore dei reggiani è Kody che chiude l’incontro con 37 punti realizzati Il Volley Tricolore finisce sesto e ai play-off al via il 26 marzo affronterà Spoleto

REGGIO EMILIA. Infliggere un 3-0 secco ad Aversa e conquistare il sesto posto definitivo del Pool Promozione mancando di un soffio il quinto posto dello scorso anno: fatto, e a suon di applausi. È trascinata da un Kody da 37 punti che, nella gara del Bigi, la Conad Volley Tricolore sbaraglia gli avversari campani e va a prendersi il miglior piazzamento ancora a disposizione che vale i play-off contro la terza classificata, la Monini Spoleto. Mondovì e Tuscania scivolano invece rispettivamente al settimo e ottavo posto trovandosi le big Siena e Castellana Grotte in terza fase. Per compiere l’impresa il coach Pupo Dall’Olio sceglie la formazione tipo con Soli al palleggio, Dolfo e Silva in banda, Cargioli e Norbedo al centro, Kody opposto e Morgese libero. Nella metà campo opposta schierato anche De Paola, che aveva iniziato la stagione proprio a Reggio Emilia salutando poi la società dopo un mese soltanto per il riacutizzarsi del problema al ginocchio. Con la certezza matematica dei play-off arrivata con un giorno di anticipo dal campo di Civita Castellana, la Conad ha potuto giocare senza alcun timore, cancellando la brutta prestazione contro Santa Croce. Ora una settimana di allenamenti poi il via all’avventura play-off, terza fase di gioco dopo Regular Season e Pool Promozione come voluto dalla nuova formula della serie A2 UnipolSai. Si gioca la prima in trasferta domenica 26 marzo per tornare poi al Bigi con ogni probabilità sabato 1 aprile per giocare un bello scherzo a Spoleto.
La partita. Il primo set si apre con la Conad che va in vantaggio per 2-0 grazie al doppio ace di Kody, il primo dei quali confermato dal video check, e a due pipe consecutive di Dolfo per il 6-4. Aversa chiama tempo sul 9-5 poi si riavvicina pericolosamente in diagonale stretta sul 10-10: i giallorossi con l’ace di Dolfo e con il pallonetto spinto di Kody fanno 17-12 e scappano. Sul 23-11 entra Rossatti per Soli per alzare il muro. Cargioli in veloce chiude il set sul 25-18. Il secondo set è la fotocopia del primo, stessa fisarmonica con la Conad che si porta avanti grazie alle molteplici bordate di un Kody che chiuderà il set con 12 punti personali. Quando Aversa si va viva sul 12-12, a gettare il cuore oltre l’ostacolo ci pensa proprio l’opposto camerunense con l’attacco del 16-15 seguito da un ace imprendibile e da un’altra battuta di potenza che costringe Aversa all’errore in recupero e a chiamare tempo. Il rigore del 19-15 è tutto di Soli, mentre sul 24-18 entra Beccaro in battuta per Cargioli: non può che chiudere Kody in pallonetto. Il terzo set è da cardiopalma con la Conad che insegue fino al sorpasso del 22-21 griffato Kody su alzata di Morgese, chiude Scaltriti in attacco.