Interrogazione alla Giunta: «Un grave danno di immagine»

REGGIO EMILIA. La convenzione approvata dal consiglio comunale per la “messa in disponibilità delle zone sportive ad Ac. Reggiana 1919” in data 25 novembre 2013 prevedeva “ampie forme di...

REGGIO EMILIA. La convenzione approvata dal consiglio comunale per la “messa in disponibilità delle zone sportive ad Ac. Reggiana 1919” in data 25 novembre 2013 prevedeva “ampie forme di collaborazione con il Comune riguardo la vigilanza e l’attuazione delle opere di manutenzione straordinaria ed ordinaria sul bene” (cioè lo stadio “Città del Tricolore”) ed infine a “rendicontare annualmente ai gruppi consiliari il onsuntivo del piano degli investimenti per manutenzioni straordinarie dello stato attuale dal soggetto proprietario del medesimo”. I lavori che il Sassuolo sta effettuando sullo stadio reggiano, quindi, sarebbero “illegittimi” non solo perché non rendicontati dalla società concessionaria dello stadio, ma anche perché hanno creato un trattamento di “disparità” nei confronti di altri utenti (la Reggiana).

La questione dei lavori al Mapei, che hanno costretto la Reggiana all’inversione di campo per il debutto in Coppa Italia con il Feralpisalò, è al centro di una interrogazione del capogruppo Cinzia Rubertelli (Progetto Reggio) alla giunta comunale alla quale viene chiesto “come intende agire sugli attuali concessionari dello stadio affinchè si garantisca l’uso dello stadio a favore di Ac Reggiana” e quale sia il rendiconto (diviso per anno) quantitativo ed economico dei lavori di manutenzione effettuati dal concessionario dello stadio, dal momento dell’aggiudicazione del bene presso il tribunale fallimentare ad oggi».

La Rubertelli ricorda che tale situazione ha costretto la Reggiana a chiedere l’inversione di campo ai propri avversari per il 31 luglio, mentre per il successivo 4 agosto il Sassuolo giocherà regolarmente al Mapei, senza nessun problema.

«Politicamente una simile disorganizzazione reca un danno all’immagine della città – afferma – e all’unica società calcistica che la rappresenta».