La Grissin Bon domina e concede il bis, Sassari ancora battuta: 84-71

Reggio Emilia sfrutta al meglio il fattore PalaBigi e si porta sul 2-0 nella finale scudetto contro il Banco di Sardegna. Ora si va a Sassari, dove giovedì e sabato sono in programma gara 3 e gara 4. LA DIRETTA MULTIMEDIALE

REGGIO EMILIA. E' un tripudio biancorosso gara 2 della finale scudetto di basket fra la Grissin Bon Reggio Emilia e il Banco di Sardegna Sassari. Nel bunker del PalaBigi, la Pallacanestro Reggiana conferma la sua imbattibilità (10-0 il bilancio delle con Sassari in serie A) e 48 dopo il trionfo di domenica annichilisce ancora una volta la Dinamo, dominando il match dall'inizio alla fine, senza mai permettere alla squadra di Sacchetti di avvicinarsi e mettere in dubbio il risultato finale.

Gli highlights di gara 2

Vince 84-71 la Grissin Bon, dopo aver avuto anche 20 punti di vantaggio (nel finale di terzo quarto, 63-43). Vince grazie a un primo quarto perfetto e a un terzo parziale lanciato, durante i quali ha scavato il solco con la Dinamo e mandato in archivio anche questa seconda sfida della serie.

Una finale scudetto ancora tutta da giocare anche perché, se è vero che Sassari  non ha mai vinto a Reggio, giocare al PalaSerradimigni di Sassari non è facile per nessuno e _ dopo le prime due gare al PalaBigi _ la finale scudetto ora si trasferisce in Sardegna, dove giovedì e sabato sarà la Dinamo a poter sfruttare il fattore campo e a cercare di raddrizzare la serie.

Ma Reggio Emilia, e non solo la Grissin Bon e i suoi tifosi bensì tutta la città, vuole continuare a sognare e con una determinazione e un cuore così, come quelli che hanno messo in campo Cinciarini e compagni, pensare allo scudetto è più che lecito, anche perché metà del cammino è stato compiuto.

Hanno fatto festa i 3500 stipati in un PalaBigi "All White", che per tutta la partita hanno sostenuto la squadra con un tifo incessante, e hanno fatto festa anche quei temerari che, sfidando la pioggia e il brusco calo della temperatura, sono comunque andati in piazza Martiri del 7 Luglio per seguire il match davanti al maxischermo.

Un match, come detto, che non ha avuto storie. Alla fine del primo quarto la Grissin Bon conduceva già 27-17 e nel secondo parziale, con una Dinamo che ha provato a rifarsi sotto, la squadra biancorossa è riuscita a incrementare, seppur di pochissimo, il vantaggio (47-36 all'intervallo.

Menetti e Polonara: "A Sassari per vincerne almeno una"

Trascinata da Polonara, autore di otto punti consecutivi, la Grissin Bon ha dato il colpo di grazia a Sassari nel terzo quarto, con un parziale di 21-13 che l'ha portata sul 68-49, dopo aver toccato anche il massimo vantaggio (+20, sul 63-43).

L'ultimo quarto lo ha "vinto" la Dinamo Sassari che, nel disperato tentativo di riaprire il match, ha rosicchiato qualche punto alla Grissin Bon, ma il parziale di 16-22 a favore dei sardi è servito soltanto a rendere meno schiacciante la sconfitta.