«Barilli cerca acquirenti fuori Reggio per mantenere il posto»

REGGIO. Dal Gruppo Vandelli riceviamo e pubblichiamo: «In riferimento allo striscione da noi esposto: Una cordata napoletana per tenere il tuo posto a capo della Reggiana, il signor Barilli ha...

REGGIO. Dal Gruppo Vandelli riceviamo e pubblichiamo:

«In riferimento allo striscione da noi esposto: Una cordata napoletana per tenere il tuo posto a capo della Reggiana, il signor Barilli ha ritenuto necessario dichiarare che in realtà le trattative in corso per la cessione di una parte delle quote della Reggiana non riguardano imprenditori napoletani bensì bergamaschi. Ha inoltre voluto specificare quanto esternazioni come la nostra dimostrino scarsa conoscenza della situazione.

Credevamo abbastanza chiaro il messaggio che, con il nostro striscione, volevamo arrivasse al presidente. Siamo pronti a ribadirlo, in modo ancora più trasparente. Ciò che troviamo assurdo è che vengano privilegiati dal signor Barilli, nelle trattative di cessione di quote societarie, interlocutori non reggiani rispetto ai nostri imprenditori. Ancora più paradossale ciò appare se gli imprenditori reggiani pronti a portare avanti la contrattazione sono ben conosciuti sul territorio per serietà ed affidabilità. Questo se veramente si vuole agire ad esclusiva tutela del bene della nostra Squadra.

Dal momento che nel caso fossero proprio quest'ultimi a rilevarne la proprietà, egli non potrebbe più conservare alcun ruolo dirigenziale, viene naturale pensare che proprio questa sia la motivazione che lo spinga a cercare fuori provincia dei possibili acquirenti.

Cogliamo l'occasione per confermare a Barilli che sempre ci limiteremo ad esercitare esclusivamente il nostro ruolo di tifosi che siamo convinti non debba esaurirsi nel rimpinguarne le casse con gli abbonamenti ma preveda anche l'assoluta necessità di tutelarla da tutti coloro riteniamo possano agire a suo discapito».

Gruppo Vandelli 1991