Giovani e mondo del lavoro a confronto al Tecnopolo di Reggio Emilia

Oggi alla presenza dei referenti di una decina di aziende

Reggio Emilia Oggi (ore 14.30) al Tecnopolo (piazzale Europa 1) è in programma “Young Er Job Day. Giovani e mondo del lavoro, faccia a faccia”, un evento gratuito pensato per i giovani under 30 che si affacciano al mondo del lavoro organizzata dall’Agenzia per il lavoro in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia nell'ambito del patto di contrasto alle nuove povertà.

Per l’occasione, i partecipanti potranno incontrare e parlare direttamente con i referenti di una decina di aziende del territorio, attive in settori molto diversificati: metalmeccanica, artigianato, commercio, grande distribuzione, industria alimentare, servizi e terziario. Verrà inoltre presentato il programma garanzia giovani, l’iniziativa europea nata per fronteggiare le difficoltà di inserimento lavorativo e la disoccupazione giovanile.


«Si tratta di una bella occasione di incontro e conoscenza tra mondo del lavoro e giovani in cerca di occupazione – dice l’assessore al Welfare Daniele Marchi –. I luoghi rinnovati della città sono spazi a disposizione per iniziative come queste, di incontro domanda/offerta, di avvicinamento tra mondi che non sempre si incrociano direttamente. Si tratta di avviare un modo diverso di incontrare le persone, fuori dagli spazi soliti degli uffici, in contesti cittadini e di comunità. È altrettanto importante sapere quali sono i profili che le aziende oggi cercano e quali competenze richiedono. Altri eventi simili sempre in collaborazione con il Centro Impiego e altre realtà cittadine verranno allestiti a partire dall’autunno con focus prioritari sui giovani e su categorie fragili».

Quella di oggi sarà un’occasione importante per i giovani in cerca di occupazione per farsi conoscere, avere informazioni sulle opportunità che queste aziende offrono e approfondire le competenze richieste. Al Tecnopolo saranno presenti anche gli operatori del Centro impiego di Reggio Emilia, che saranno a disposizione per dare informazioni utili e fornire orientamenti sulle possibilità che ci sono per i giovani sotto i 30 anni.

L’iniziativa rappresenta inoltre una delle azioni concrete del patto a contrasto delle povertà promosso nel 2021 dal Comune. Associazioni datoriali, organizzazioni sindacali, servizi per il lavoro, servizi di formazione del privato e del sociale, imprese, soggetti che si occupano di lavoro si sono impegnate a una sfida comune: trasformare le fragilità economiche e le difficoltà in opportunità di coesione sociale, territoriale, creazione di valore e di responsabilità sociale, valorizzando le potenzialità delle persone e l’impatto che le aziende possono generare sul territorio.

Tra gli obiettivi strategici su cui concentrare il lavoro la cabina di regia ha individuato: orientamento e occupabilità dei giovani, con un focus sui Neet,economia sociale, working poor (lavoratori che pur percependo un salario non riescono a superare la soglie di povertà), nuovi dispositivi per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, competenze del futuro in termini di formazione e lavoro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA