Casalgrande, alla guida di un'Audi A3 con 5mila euro e la droga: arrestato 30enne 

L'uomo aveva tanto denaro nonostante fosse disoccupato. Fermato grazie alle segnalazioni dei cittadini

CASALGRANDE. È stato fermato, grazie alle puntuali segnalazioni dei cittadini e di una fonte confidenziale, a bordo di una roboante Audi A3, nonostante il suo stato di disoccupazione, dove i carabinieri della compagnia di Reggio Emilia, a seguito di una perquisizione, hanno trovato, dietro il pannello montante posteriore un calzino con dentro una decina di dosi di cocaina per un peso complessivo di 12 grammi. Per questo motivo un 30enne di origine tunisina, senza fissa dimora, è stato arrestato nella tarda mattinata di ieri. Oltre alla droga sull’auto aveva con sé 2000 euro in contanti. Ed è stato proprio il denaro posseduto dal 30enne a incastrarlo, dato il suo stato di disoccupato e senza fissa dimora. 
 
Dopo avere trovato i soldi i militari hanno perquisito anche la stanza dell’albergo dove abitava, nel comprensorio ceramico Modenese, trovando altri riscontri: l’ulteriore somma di circa 3.000 euro e un bilancino di precisione. Di qui anche la perquisizione approfondita dell’auto e il ritrovamento del calzino imbottito di droga.
 
La presenza del 30enne a bordo dell’Audi A3 nella zona industriale di Casalgrande era stata segnalata ai militari e ieri mattina i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Reggio Emilia hanno posto in essere uno specifico servizio di osservazione con tanto di auto civetta e con carabinieri in abiti borghesi.
 
I successivi controlli e le risultanze delle perquisizioni hanno poi portato all’arresto dello straniero con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguirà per i consueti approfondimenti investigativi.