Volontaria scippata di parte del fondocassa ma la festa non è rovinata

Un uomo le ha strappato di dosso la borsetta sabato sera

Guastalla Spiacevole episodio, sabato sera, in viale Risorgimento dove una volontaria di 75 anni a cui era stata affidata la somma di 600 euro per il fondo cassa dell’Osteria di Re Serpo è stata scippata.

Inizialmente si era sparsa la voce che il bottino fosse più sostanzioso, di qualche migliaio di euro, ma gli organizzatori hanno chiarito. Dalla Pro Loco di Guastalla fanno sapere comunque si è trattato di un brutto gesto e che in tanti anni di “Gnoccata” non era mai successo un fatto simile. Tuttavia non ha guastato lo spirito della festa attesa da cinque anni.


Da quanto si è potuto apprendere, la donna si era spostata dall’Osteria di Re Serpo quando è stata avvicinata da uno sconosciuto che le ha strappato la borsa. Le grida di aiuto della donna hanno attirato alcuni passanti, ma lo scippatore era già fuggito facendo perdere le proprie tracce.

Immediata la chiamata alla centrale operativa della compagnia dei carabinieri di Guastalla, che ha fatto arrivare sul posto una pattuglia. Data la rapidità dell’azione, la donna è riuscita a dare pochi e sommari elementi dello scippatore, che ha approfittato anche dell’oscurità per entrare in azione e per non farsi riconoscere. Per fortuna la 75enne non ha riportato né contusioni né ferite.

Non è la prima volta che durante feste di questo tipo che richiamano molta gente, qualcuno che evidentemente spia le mosse di qualche volontario responsabile degli incassi viene preso di mira. Era già successo anni fa ad una festa della birra di Reggiolo dove fu rubato l'incasso di una serata: stesso furto nel giorno di Pasquetta del 2019 durante la manifestazione di Georgica.l

M.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA