Il quintetto delle meraviglie si colora di biancorosso

Cinciarini della Unahotels, il reggiano Melli e l’ex Grissin Bon Della Valle incoronati dalla Lega A

REGGIO EMILIA. C’è tanta Reggio nei premi di Lega Basket per i migliori interpreti della stagione regolare. Nella mattinata di ieri, sono stati formalizzati i riconoscimenti ad atleti e tecnici della serie A. Il dominatore incontrastato, con merito, è l’ex stella biancorossa Amedeo Della Valle, nominato miglior giocator e miglior italiano per il 2021/22. Nel primo quintetto, è affiancato da Andrea Cinciarini, Nicolò Melli, Tyrique Jones di Pesaro e Kyle Weems della Virtus Bologna.

I tifosi della Unahotels scaldano i motori

Un talento esploso definitivamente in maglia reggiana (Della Valle), un fenomeno che con quella maglia è nato e cresciuto (Melli) e l’impressionante Cinciarini, primo giocatore nella storia della serie A a completare una stagione regolare in doppia cifra di media per assist e il primo a chiudere con una doppia doppia per punti e assist. Cincia avrebbe potuto competere legittimamente anche per i titoli vinti da Della Valle: diventa comunque difficile discutere il riconoscimento a ADV, secondo realizzatore a 18.5 e leader di una Brescia brillantissima, arrivata terza. I successi della società lombarda sono tanti e meritati: coach Magro nominato miglior allenatore, Marco Di Benedetto miglior dirigente e il talentuosissimo Mitrou-Long miglior debuttante in serie A.

Il premio di rivelazione va a Macura di Tortona, nella categoria era inserito anche Olisevicius che senza infortuni avrebbe potuto ambire anche a quel titolo, oltre che a un piazzamento di primo piano fra i realizzatori assoluti. La consolazione la porta l’indimenticabile cavalcata di Cinciarini. L’elenco è completato da Pajola e Belinelli della Virtus, rispettivamente miglior difensore e miglior sesto uomo, e da Matteo Spagnolo di Cremona, giudicato miglior giovane sotto ai 22 anni di età.

© RIPRODUZIONE RISERVATA