Tassa rifiuti: a Rubiera esenzione totale per la fascia da 8 a 12mila euro

Accordo tra Comune, sindacati e pensionati. Cavallaro: «Cancellazione della prima rata Tari per le attività colpite dal Covid »


RUBIERA. Si alza la soglia per l’esenzione completa della tassa per i rifiuti a Rubiera. Nei giorni scorsi il Comune di Rubiera, Cgil Cisl e Uil provinciali e le loro sigle dei pensionati hanno rinnovato l’accordo sulle agevolazioni Tarip, il sistema per la tariffazione puntuale (basata in parte sui consumi effettivi) dei rifiuti domestici. La trattativa fra le parti ha portato a un’intesa che prevede l’innalzamento dell’esenzione completa per la parte variabile della tariffa per tutte le utenze che abbiano un indicatore economico Isee pari o inferiore a 12.500 euro.

Nella pratica, si raddoppiano le agevolazioni. In precedenza, a Rubiera gli utenti con Isee da 8.235 a 12.500 euro avevano diritto a uno sconto del 50%, che ora aumenta di un altro 50% sino alla copertura totale. Si parla della sezione variabile della tariffa, quella di competenza diretta degli enti locali, l’unica su cui i Comuni possono intervenire autonomamente per andare incontro alle sofferenze economiche dei cittadini. A Rubiera è attiva da tempo la tariffazione puntuale, la Tarip, in cui parte della “bolletta rifiuti” viene calcolata conteggiando gli effettivi svuotamenti – nei cestini della raccolta porta a porta e nelle apposite stazioni sistemate sul territorio – di indifferenziato e organico.


Per applicare l’agevolazione, si guarderà come sempre in questi casi all’Isee, l’indicatore della situazione economica equivalente, a oggi, il principale strumento utilizzato per misurare la condizione economica dei nuclei famigliari. Da tempo si parla di un suo superamento, ma al momento rimane il principale parametro di valutazione. La modulistica per richiedere le agevolazioni è reperibile sul sito del Comune di Rubiera e va inviata all’indirizzo mail tributi@comune.rubiera.re.it allegando copia di un documento di identità. In alternativa, è possibile rivolgersi direttamente all’Ufficio Urp del Comune di Rubiera o all’Ufficio tributi tramite appuntamento.

In anni di grandi sofferenze complessive, l’accordo trovato a Rubiera potrà garantire un minimo di sollievo economico a parecchie persone. «Riteniamo questo accordo il risultato di un proficuo confronto tra amministrazione e organizzazioni sindacali, un intervento di sostegno al reddito e di contrasto alla vulnerabilità economica del quale beneficeranno le famiglie più in difficoltà», fanno presente i sindacati. «Invito tutti i cittadini ad informarsi, anche presso le organizzazioni sindacali stesse, di tutte le agevolazioni per le quali possono presentare domanda, che sono numerose per svariate categorie», ricorda poi il sindaco Emanuele Cavallaro.

L’elenco comprende «la cancellazione, per quest’anno, della prima rata della Tari per bar, ristoranti e altre attività particolarmente colpite dal Covid sarà, invece, automatica». Inoltre, prosegue, «raccomando di approfittare anche per quest’anno del raddoppio del valore della raccolta punti in isola ecologica: un’opportunità che consente un risparmio anche sensibile, in diversi casi. Poter alleggerire le “bollette” in un momento così particolare è importante e mi auguro che giungano a concretizzarsi presto provvedimenti nazionali all’altezza della situazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA