Campegine, Spanò presenta la squadra elettorale

Sabato l’appuntamento per la lista sostenuta dal Pd «La squadra rappresenta al meglio tutte le parti sociali»

CAMPEGINE. Conto alla rovescia per le prossime elezioni di Campegine. E le squadre ormai “scaldano” i motori. Sabato alle 17.30 al centro sportivo Komodo – in via Sorte a Campegine – si terrà la presentazione del candidato sindaco Alessandro Spanò e dei candidati consiglieri del gruppo “Insieme per Campegine”, che è sostenuto dal Partito democratico.

Oltre al nome del candidato sindaco Spanò, il gruppo presenta i dieci candidati consiglieri che lo affiancheranno. Si tratta di Luigi Arata 57 anni impiegato; Sabrina Bocchi 23 anni studentessa; Stefania Bonazzi 46 anni commessa; Silvia Botazzi 29 anni impiegata; Mirko Calvano 40 anni operaio; Giuliana Cavagni 68 anni pensionata; Mattia Conti 34 anni impiegato; Harpreet Singh 32 anni imprenditore agricolo; Cecilia Mazzali 30 anni insegnante; Giusy Mendrano 36 anni istruttore amministrativo nell’Unione Val d’Enza; Ivan Righi 67 anni pensionato; Nicolò Zanichelli 18 anni studente.


Spetterà, dunque, al giovane Alessandro Spanò a contendere la poltrona di sindaco a Germano Artioli alle prossime elezioni amministrative del 12 giugno. Classe 1988, residente a Campegine, laureato in Scienze della Comunicazione e, attualmente, funzionario della Prefettura di Reggio Emilia, Spanò arriva alla candidatura dopo l’uscita dal consiglio comunale del precedente capogruppo, Daniele Menozzi.

Una notizia che aveva suscitato perplessità anche all’interno di “Insieme per Campegine”, tra i molti che avevano dato per scontata la ricandidatura di Menozzi alla corsa per il municipio. In questi anni però, il campeginese Alessandro Spanò ha seguito la strada politica di Daniele Menozzi stando al suo fianco all’interno del consiglio comunale.

«Il gruppo “Insieme per Campegine” ha lavorato intensamente per proporre una nuova squadra a Campegine – aveva dichiarato il gruppo durante la presentazione della sua candidatura –. La nuova squadra rappresenterà al meglio tutte le parti sociali di cui il territorio è composto, per accompagnarle nel percorso che verrà. In questi mesi di incontri e di scambi su pluralità di tematiche cittadine, si è voluto dare lo spazio a tutti di esprimere pareri e riflessioni, il lavoro a più mani ha fatto sì che emergesse tra tutti un leader naturale».

Quella del 12 giugno è una data importante per il paese e per lo stesso gruppo che ha già iniziato il percorso politico nella sfida all’attuale sindaco, Germano Artioli, che in questi giorni presenterà i nomi della sua lista. Si può dire che Campegine è entrato in pieno nella campagna elettorale.

Daniela Aliu

© RIPRODUZIONE RISERVATA