Reggiolo. A metà mese il taglio del nastro del nuovo Parco delle Pradelle

Il paese ora ha un’area verde in più per lo sport e la socializzazione. Proseguono i lavori in piazza Martiri

REGGIOLO. Sono terminati i lavori di riqualificazione del Parco delle Pradelle, che si trova a lato della rocca, a lato della strada che porta verso la frazione di Brugneto e verso Villarotta di Luzzara.
«Il cronoprogramma è stato ampiamente rispettato – commenta il sindaco Roberto Angeli –. Domenica 15 maggio inaugureremo il parco, anticipando di pochi giorni il decimo anniversario del terremoto. Reggiolo è rinata e ha cambiato completamente il suo volto».

L’area verde è stata completata con la realizzazione di gradinate ricoperte d’erba da utilizzare anche come sedute, oltre alla realizzazione di percorsi pedonali e ciclabili. Nell’area si trova anche uno skate park, progettato e realizzato su suggerimento di un gruppo di giovani che praticano questa disciplina sportiva.
Presente anche un’area fitness e giardini sensoriali con arbusti che fioriranno durante tutto l’arco dell’anno.
L’opera è stata interamente finanziata dalla Regione Emilia-Romagna per un importo di 775mila euro, grazie a un bando dedicato alla rivitalizzazione dei centri storici dei comuni colpiti dal sisma.

Proseguono intanto i lavori di riqualificazione del secondo stralcio di piazza Martiri per un valore di un milione di euro (il primo e il secondo stralcio sono stati anch’essi finanziati dalla Regione).
In questi giorni è stata demolita la pavimentazione e il percorso nell’area davanti al teatro Rinaldi, che sarà dotata di verde con nuove piantumazioni e ospiterà una nuova fontana caratterizzata da giochi di luce che metterà in evidenza tutto il fronte del teatro appena restaurato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA