Contenuto riservato agli abbonati

Guastalla, addio a Luigi Alfieri tra i fondatori della Padana Tubi

Aveva 86 anni. In azienda si era occupato del personale Cordoglio unanime. Il funerale si terrà domani in duomo

GUASTALLA. Lutto nel mondo dell’imprenditoria reggiana e un tutta la comunità guastallese per la scomparsa di Luigi Alfieri, 86 anni, uno dei fratelli che nel 1970 ha fondato la Padana Tubi e Profilati Acciaio Spa, con l’obiettivo di produrre tubi saldati per carpenteria in acciaio al carbonio.

I funerali, a cura delle onoranze funebri Veronesi e Pederzoli, si svolgono domani alle 9.45 partendo dall’abitazione di via Circonvallazione per il duomo, dove verrà celebrata la messa, per poi proseguire per il cimitero di Breda Cisoni, frazione di Sabbioneta, nel Mantovano, per la sepoltura. Oggi pomeriggio alle 18, in duomo, verrà recitato il Santo Rosario.


La famiglia, come è sempre stato nel suo stile – sempre sensibile ai bisogni della comunità guastallese, soprattutto a favore dell’oratorio di Pieve, ma anche per iniziative cittadine – ha chiesto di non inviare fiori ma di devolvere eventuali offerte all’Hospice di Guastalla.

Luigi Alfieri si è sempre occupato, all’interno dell’azienda, dell’organizzazione del personale. Persona brillante e simpatica, era stimato sul luogo di lavoro, sia dalle maestranze che in città, dalla comunità che ha riconosciuto in lui doti umane e morali, proprio per il suo modo di fare e di porsi.

La famiglia Alfieri – il fratello Romano è l’amministratore delegato – ha festeggiato nel 2020 il 50° compleanno dalla fondazione dell’azienda. Un evento che la famiglia non ha voluto trascurare nonostante la pandemia. Era nata così l’iniziativa “Ripartire Insieme”, con la quale la Padana Tubi decise di regalare a ognuno dei lavoratori buoni per un valore di 500 euro, da spendere nei negozi degli undici Comuni della Bassa reggiana e mantovana dove la maggior parte di essi risiede, con importi suddivisi per tipologia di acquisti. Un gesto di vicinanza e solidarietà della famiglia Alfieri che non è stato dimenticato. Cordoglio alla famiglia è stato espresso da tutto il mondo dell’imprenditoria reggiana e dalla sindaca Camilla Verona, a nome di tutta l’amministrazione comunale. Luigi Alfieri lascia nel dolore la moglie Ida, i figli Simone e Serena.



© RIPRODUZIONE RISERVATA