La prima Pasqua a Reggio Emilia per il vescovo Morandi

Dopo lo stop per la pandemia, da quest’anno i riti liturgici ritornano in presenza. Oggi è la Domenica delle Palme: alle 11 la processione da San Prospero al Duomo

REGGIO EMILIA. Si ritorna in presenza per celebrare la Pasqua. La Settimana Santa e la Pasqua giungono quest’anno in una fase di superamento delle misure di contrasto alla diffusione della pandemia da Covid. E, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza, ritorna la possibilità di riprendere a celebrare i riti “in presenza” e le processioni, con l’invito della Diocesi a conservare comunque atteggiamenti improntati alla prudenza e ricordando, in particolare, che fino al prossimo 30 aprile è obbligatorio indossare la mascherina all’interno dei luoghi di culto.

Per la Chiesa di Reggio Emilia-Guastalla, sarà la prima Pasqua insieme al nuovo pastore, l’Arcivescovo Giacomo Morandi, che presiederà le celebrazioni principali.


Questa mattina, in occasione della Domenica delle Palme, il vescovo alle 11 guiderà la processione dal sagrato della Basilica di San Prospero alla Cattedrale, dove alle 11.30 presiederà la celebrazione eucaristica.

Nella giornata del Giovedì santo, ovvero il 14 aprile, in Cattedrale l’Arcivescovo presiederà la Messa Crismale alle 9.30, con la benedizione degli olii santi, e la Messa “in Coena Domini” alle 18; con quest’ultima Eucarestia, che dà inizio al Triduo Pasquale, si entrerà nel silenzio che verrà interrotto solo la notte del Sabato santo.

Il Venerdì santo, 15 aprile, sarà caratterizzato da altri due momenti significativi presieduti dal vescovo Giacomo: la Celebrazione della Passione del Signore alle 18 in Cattedrale e la Via Crucis cittadina, che ritornerà ad essere itinerante; partendo dal sagrato della Basilica della Ghiara, con ritrovo alle 21, la Via Crucis raggiungerà la Cattedrale percorrendo corso Garibaldi e via Farini.

Durante le liturgie non mancherà una speciale intenzione di preghiera per la pace nel mondo e in particolare nei paesi tuttora sconvolti dalle atrocità della guerra.

Sabato santo, 16 aprile, monsignor Morandi presiederà in Cattedrale con inizio alle 21 la solenne liturgia della Veglia Pasquale, nella quale amministrerà i sacramenti dell’iniziazione cristiana ad un gruppo di catecumeni.

Nella Domenica di Pasqua, 17 aprile, il Vescovo Giacomo presiederà la solenne celebrazione eucaristica nella Concattedrale di Guastalla alle 10.30, mentre in Cattedrale a Reggio Emilia la stessa liturgia sarà guidata alle 11.30 dal Vicario Generale e dall’Arcivescovo alle ore 18.

Il Centro Diocesano Comunicazioni Sociali trasmetterà in diretta streaming soltanto la Messa Crismale (14 aprile alle 9.30) e la Veglia Pasquale (16 aprile alle 21), sul canale YouTube La Libertà Tv.

© RIPRODUZIONE RISERVATA