Toano, 80enne denunciato per l'incendio di 10mila mq di un'area semiboschiva

L'anziano aveva disperso le ceneri di un rogo degli sfalci così provocando una diffusione incontrollata delle fiamme

TOANO. Aveva terminato le operazioni di abbruciamento di residui vegetali in un campo di proprietà dove aveva accumulato il materiale vegetale di risulta dandogli fuoco. Purtroppo l’80enne reggiano ha depositato al suolo le ceneri derivanti dall’abbruciamento controllato dei residui vegetali che probabilmente, essendo ancora attive, hanno innescato un incendio le cui fiamme si sono propagate attraverso la vegetazione secca presente al suolo sino a raggiungere una zona boscata situata a monte del terreno percorsa dal fuoco in modo radente. 
 
L’incendio ha interessato complessivamente un’area di circa 10.000 mq in parte occupata da bosco con prevalenza di specie quercine e caprino nero. Con i mezzi di soccorso, inviati dal 115 per lo spegnimento delle fiamme, è intervenuta anche una pattuglia della stazione carabinieri forestali di Carpineti allertata dal sistema di soccorso attivatosi subito dopo l’allarme, che ha svolto i primi accertamenti. 
Nel corso delle investigazioni, e dopo opportune verifiche, è stato identificato l’80enne quale presunto responsabile dell’incendio. Lo stesso è stato denunciato per il reato di incendio boschivo di origine colposa.