Gualtieri, scoperto un deposito abusivo di rifiuti edili: multato il proprietario del terreno

Si tratta di un 50enne che ora dovrà pagare una sanzione di 600 euro

GUALTIERI. Aveva abbandonato rifiuti edili non pericolosi nel proprio terreno e questo gli è costato una sanzione amministrativa di 600 euro. A scoprire il deposito incontrollato di rifiuti sono stati i carabinieri forestali della stazione di Gualtieri. Nei guai il proprietario del fondo dove sono stati rinvenuti gli scarti di natura edile, un 50enne della bassa reggiana, al quale ieri è stata notificata la sanzione per la violazione concernente il deposito incontrollato di rifiuti (art. 255, comma 1 d. lgs. n. 152/2006). 
 
I carabinieri hanno scoperto la discarica abusiva, nel corso di un servizio di controllo e vigilanza del territorio, percorrendo l’argine del fiume Crostolo. In un terreno di un comune della bassa reggiana hanno notato l’ammasso incontrollato di rifiuti non pericolosi di natura edile. 
 
A seguito degli accertamenti è emerso che i rifiuti edili provenivano dalla demolizione delle parti interne di un edificio che il 50enne aveva abbandonato nel suo terreno privo, tra l’altro, dei requisiti propri del “deposito temporaneo” previsti dall’art. 183 co. 1 lett. bb) dello stesso decreto legislativo 152/2006.