Reggio Emilia, aggrediscono due coetanei per derubarli: tre ragazzini denunciati, un quarto arrestato

E' successo ieri pomeriggio in zona Canalina. I quattro giovani sono stati rintracciati e identificati dalla polizia che ha sequestrato loro due passamontagna e un coltello

REGGIO EMILIA. E' stato accerchiato da quattro coetanei che mostrandogli il coltello e minacciandolo hanno provato a farsi consegnare il portafoglio. E' successo alle 17.30 di ieri in via Bismantova, a Reggio.

Il ragazzo, spaventatissimo, è riuscito a divincolarsi e a chiamare la polizia. Ai poliziotti della Squadra Volanti ha raccontato l'accaduto descrivendo i quattro che l'avevano aggredito.

Un'altra pattuglia della Squadra Volanti è stata dunque inviata in zona alla ricerca del gruppo, e in via della Canalina ha trovato un altro ragazzino che aveva appena subìto una tentata rapina.

Il giovane ha raccontato di essere stato accerchiato da un gruppo di ragazzi che hanno cercato di prendergli il portafoglio minacciandolo con un coltelo. Anche in questo caso uno di loro indossava un passamontagna.

I poliziotti hanno quindi continuato la ricerca e in via Walpot hanno trovato quattro ragazzi corrispondenti alle descrizioni fornite dal primo e dal secondo ragazzino aggrediti.

I quattro sono quinti stati accompagnati in questura e sono stati identificati: due 14enni e un 13enne sono stati denunciati per tentata rapina aggravata in concorso, mentre un altro 14enne, considerati i suoi numerosi precedenti, è stato arrestato e accompagnato nella Comunità per minori di Bologna.

Il coltello a serramanico, i due passamontagna e i quattro telefoni cellulari sono stati sequestrati.