Tito, il nonnino abbandonato che scodinzola a tutti, cerca casa

Tito, il nonnino che cerca casa

È stato trovato vagante e in cattive condizioni, nessuno lo ha mai cercato. Docile con tutti gli altri cani, si merita un’altra occasione in una famiglia

BAGNOLO. La storia di Tito è la storia di tanti cani “buttati via”. È stato trovato nell’agosto scorso a Bagnolo: pieno di pulci, le unghie lunghe e un bel po’di anni sulle spalle. Un nonno. Che però qualcuno non ha più voluto e se ne è liberato così.

In provincia di Reggio Emilia, bisogna dire che capitare nelle mani dei volontari dei nostri canili molto spesso è una fortuna più che stare con chi ti riduce così. Al canile “Amici di Marta” di Bagnolo ha trovato Manuele e gli altri che si sono subito rimboccati le maniche: veterinario, toelettatura, buon cibo. E tanto amore.


Il risultato è che Tito – così poi è stato ribattezzato – si è mostrato per tutta la sua ancora simpatica bellezza di cane di taglia piccola con una grande dote: scodinzola a tutti i cani del canile. Insomma, va d’accordo con tutti e ama tanto stare con le persone. Sul fronte salute è stato trovato positivo alla filaria, ma con le cure del caso niente gli impedisce di condurre una vita normale, gioiosa e generosa. Già, perché con un padrone “giusto”, magari un adulto che abbia voglia di compagnia, Tito avrebbe in cambio quella vita in famiglia che probabilmente, a giudicare dalle condizioni in cui è stato trovato – e si badi bene, naturalmente nel frattempo nessuno lo ha mai cercato – non ha mai avuto.

Chi sta cercando un amico fedele, di taglia piccola, poco impegnativo perché il suo carattere di cane adulto è ben definito e tranquillo, simpatico e ancora con tanta voglia di fare delle cose con un padrone che lo accolga, può andarlo a conoscere al canile di Bagnolo. Per informazioni: 340-780. 30. 46 (Manuela) .



© RIPRODUZIONE RISERVATA