Rolo, accoltella il vicino di casa: arrestato

Una pattuglia di carabinieri

E' successo mercoledì sera in via Crocetta. L'uomo è stato arrestato, operato il ferito

ROLO. Ci sarebbe una lite condominiale dietro all'accoltellamento di giovedì sera a Rolo. E' successo verso le 23 in via Crocetta. I carabinieri della compagnia di Guastalla stanno indagando sul caso. Di fatto, un 50enne è stato accoltellato all'addome dal vicino di casa.

Quest'ultimo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio. Il ferito, condotto in ospedale in elicottero, è stato operato.

Al centro della contesa della contesa ci sarebbe una finestra condominiale che la vittima lasciava aperta per cambiare l'aria nel condominio e che il presunto aggressore voleva chiusa per evitare che entrasse il freddo l'aggressione.

A essere arrestato è stato un 56enne reggiano, ora ristretto a disposizione della Procura della Repubblica. La vittima, trasportata in ospedale, è stata ricoverata in prognosi riservata per le ferite riportate a seguito dell’aggressione e che hanno interessato anche gli organi interni.

A dare l’allarme è stato lo stesso arrestato che poco prima delle 23  ha chiamato il 112 raccontando l’accaduto: i carabinieri subito intervenuti, unitamente al personale inviato dal 118, che hanno condotto il ferito in ospedale, hanno rintracciato il richiedente a casa trovandolo in disponibilità del coltello usato per colpire il vicino, un coltello a serramanico lungo 20 cm di cui 9 di lama con ancora impresse tracce di sangue, che è stato sequestrato.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri di Fabbrico la vittima come di consueto, nella notte di ieri, avrebbe aperto la finestra per poi tornare a casa. Finestra che è stata chiusa poi dal 56enne che a quel punto avrebbe atteso nel ballatoio la vittima che uscita di casa per aprire la finestra sarebbe stato aggredito e attinto da una serie di coltellate che l’hanno colpito a collo, braccio e addome causando anche in quest’ultimo caso l’interessamento degli organi interni.

La vittima è stata quindi condotta in ospedale mentre il 56enne alla luce dei fatti è stato arrestato.