A Toano tanti interventi della bonifica contro il dissesto del territorio

Il Consorzio Emilia Centrale ha realizzato varie opere per contrastare le frane. Il sindaco Vincenzo Volpi: «Territorio più sicuro anche grazie a questo impegno» 

Toano. «Nell’ultimo anno numerosi interventi sono stati portato avanti per consolidare l’assetto idrogeologico del territorio toanese, grazie all’impegno del Consorzio di bonifica dell’Emilia Centrale: parliamo di lavori consistenti, per i quali sono stati necessari investimenti cospicui. Sono ovviamente interventi molto importanti perché rendono più sicuro il territorio». Con queste parole il sindaco Vincenzo Volpi rende dunque conto dei cantieri che sono stati portati avanti nell’ultimo anno, alcuni attraverso fondi Europei su bandi regionali del Piano di sviluppo rurale, altri con risorse di protezione civile e del Consorzio di bonifica.

Molteplici azioni che avevano l’obiettivo di ridurre le conseguenze di calamità naturali e avversità climatiche, tutelare l’importante potenziale agricolo del territorio toanese e contrastare i movimenti franosi.


Ricapitoliamo gli interventi principali.

«A Case Cavalletti – spiega Volpi – è stato ultimato il consolidamento di un movimento franoso con una rete di drenaggi profondi di tipo tradizionale per la raccolta delle acque sotterranee e il miglioramento della rete scolante superficiale, oltre all’ampliamento dei fossi naturali già esistenti. A questo si aggiungono gli interventi di prevenzione al dissesto nelle località Casa Gatti, L’Oca e Vogno per un importo complessivo pari a 590 mila euro. Queste opere finanziate grazie al Psr sono finalizzate alla protezione del potenziale produttivo delle aziende agricole che hanno partecipato al Programma».

Nel piano di interventi consortili 2021 sono rientrati anche il consolidamento di movimenti franosi in località Frale; il consolidamento di scarpata stradale in frana in località Ronchi; la regimazione idraulica in località L’Oca per un importo complessivo di 50.000 euro.

Inoltre è stato condotto un altro importante consolidamento in zona Salvarana Cà del Vento, in questo caso finanziato dalla protezione civile per un importo di 110.000 euro, finalizzato alla messa in sicurezza della strada a seguito di un movimento franoso superficiale. È stata consolidata la sede stradale, sono state raccolte e smaltite le acque superficiali e profonde, è stato messo in sicurezza il piano viabile con la costruzione di gabbionate, sono state realizzate le opere di regimazione idraulica e il ricarico del sottofondo stradale con relativa asfaltatura per circa 800 metri».

Conclude il sindaco di Toano: «Voglio davvero ringraziare la bonifica dell’Emilia Centrale: il nostro territorio ora è più sicuro grazie al loro impegno, e nello specifico ringrazio Angela Tincani che oltre a collaborare con noi per molte altre importanti progettazioni, ha seguito con professionalità ed impegno ogni passaggio per la realizzazione di queste opere».

Cimiteri, borghi, campeggi di Toano sono stati al centro di una serie importante di interventi pubblici portata a termine a Toano nel corso del 2021 (e di cui abbiamo dato conto alcuni giorni fa), con l’obiettivo di valorizzare il territorio anche in ottica turistica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA