Reggio Emilia, è morto a 86 anni l'imprenditore Luciano Fantuzzi

REGGIO EMILIA. E' deceduto a 86 anni Luciano Fantuzzi, uno degli imprenditori che più ha influenzato la storia recente di Reggio Emilia.

Da sempre grande lavoratore, nel dopoguerra a 16 anni si mette ad aiutare la famiglia nella rivendita di concimi e sementi. Ha l'hobby della meccanica, che si trasforma in lavoro quando nel '60 prende in affitto un vecchio mulino e due capannoni.

Lentamente nasce l'azienda di Lentigione, inizia il business dei carrelli elevatori. La più grande soddisfazione arriva però con l'acquisto delle Reggiane, azienda del gruppo Efim, nel 1994.

Nel 2000 il colpo grosso: l'acquisizione della divisione gru portuali del colosso tedesco Noell, la Neoll Crance Systems con stabilimenti in Germania a Wurzburg e in Cina. Alla fine di quell'anno il giro d'affari del gruppo era salito a 450 milioni di euro e i dipendenti erano più di duemila. Nel 2001 Luciano Fantuzzi è all'apice della gloria.

Poi la crisi, inesorabile, sempre più forte. La "Cridi del bond", fu chiamata in città. Fino a che nel 2009 fu costretto a vendere il gruppo Fantuzzi-Reggiane alla statunitense Terex.