Brucia il tetto di un’abitazione quattro sfollati a Monticelli

Le fiamme hanno divorato circa  200 metri quadri di copertura. L’ultimo piano risulta inagibile Restano fuori casa due coppie ora ospitate da amici e famigliari 

quattro castella. Un incendio ha distrutto 200 metri quadrati di tetto in un’abitazione di Monticelli, in via Rio Enzola. L’ultimo piano della casa è risultato inagibile, pertanto due coppie hanno dovuto lasciare l’abitazione e cercare ospitalità provvisoria presso amici e famigliari.

Per fortuna nessuno è rimasto ferito e ha avuto necessità dell’intervento dei sanitari della centrale operativa del 118.


L’allarme è scattato ieri pomeriggio intorno alle 15 in via Rio Enzola. L’abitazione è stata raggiunta di lì a poco dalle prime squadre di vigili del fuoco. Il rogo ha tenuto impegnati gli operatori del 115 per diverse ore. Sul posto sono intervenute in tutto sei squadre dal comando di via Canalina a Reggio Emilia e dal distaccamento di Sant’Ilario.

A causare l’incendio, probabilmente, è stato il malfunzionamento della canna fumaria. Avvisati dell’accaduto anche il sindaco Alberto Olmi e gli uffici comunali, che si sono messi subito a disposizione degli abitanti della casa impossibilitati a rientrare per i gravi danni al tetto. Ma le due coppie hanno trovato appoggio presso famigliari e amici, dove hanno potuto trascorrere la notte appena passata, in attesa di poter effettuare almeno un primo intervento di copertura del tetto. Per il lavoro definitivo occorreranno risorse ingenti e anche tempo.

Il fumo e le fiamme che si sono levate dal tetto dell’abitazione della borgata di Monticelli, ieri pomeriggio, non sono passati inosservati. Molti residenti hanno notato quanto stava accadendo e hanno sentito, nei minuti successivi, l’arrivo dei vari mezzi dei vigili del fuoco, annunciati dalle sirene spiegate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA