Servizio civile al via I volontari reggiani aspettano i giovani

Cinque percorsi attivi in tutta la provincia gestiti dal Csv Posti anche in Croce Verde, Arci e consorzio Oscar Romero

Adriano Arati

REGGIO EMILIA. Esperienze di volontariato che vanno dall’ambiente all’aiuto alle persone fragili, dal sostegno al volontariato all’insegnamento multiculturale.


Sono a disposizione fra Reggio e provincia all’interno delle tante proposte che le associazioni e le realtà del terzo settore hanno predisposto per il nuovo bando del servizio civile universale, rivolto a ragazze e ragazzi dai 18 ai 28 anni, con cittadinanza italiana, comunitaria ed extracomunitaria. Tutti i progetti prevedono dodici mesi di impegno richiesto, per circa venticinque ore settimanali di lavoro e una retribuzione mensile di 444,3 euro. Le candidature andranno presentate su un apposito portale nazionale utilizzando l’identità digitale Spid.

Nel reggiano, il centro di servizio per il volontariato Csv Emilia coordina cinque percorsi, tutti con due posti ciascuno. Il primo prevede l’inserimento all’interno dello stesso organico del centro, a fianco dello staff; nella stessa sede, l’ex stazione di Santo Stefano in viale Trento Trieste, si può poi far richiesta all’emporio solidale Dora, che garantisce spese gratuite di prodotti alimentari e per l’igiene a oltre cinquanta nuclei famigliari reggiani alle prese con lo scivolamento nella povertà. Una terza strada è quella che porta al Giardino di San Giuseppe, a Salvarano di Quattro Castella, per aiutare le mamme con figli supportate dalle varie strutture dell’associazione, legata alla parrocchia locale. Porta in val d’Enza il pacchetto allestito dall’associazione Tutti Fuori di Montecchio Emilia, con laboratori esperienziali e campi estivi in natura, servizi sperimentali outdoor per bambini da uno ai sei anni e asili nel bosco. Si torna in città, infine, con la scuola di lingue Passaparola, costituita da un gruppo di persone, della più varia provenienza formativa, che ha deciso di dedicare una parte del proprio tempo all’istruzione e alla formazione, sia linguistica che culturale, degli stranieri arrivati a Reggio.

Per maggiori dettagli sui progetti, visitare il sito reggio.csvemilia.it e scrivere una mail a marina.morini@csvemilia.it.

Una delle più conosciute e apprezzate associazioni reggiane, la Croce Verde, mette a disposizione ben venti posti per i suoi progetti. Presentati dal presidente Rolando Landini con un appello ai giovani nella fascia di età dai 18 ai 28 anni. «Non abbiate paura, aiutateci ad aiutare chi si trova nella necessità di assistenza. Ci uniamo alle sollecitazioni arrivate in questo senso da altre associazioni del soccorso nell’ultimo periodo, perché per le nostre realtà l’apporto di giovani attraverso il Servizio Civile significa poter garantire i servizi alla comunità, che sono in crescita costante negli ultimi anni proprio a seguito della pandemia», spiega Landini. Una pandemia, sottolinea, «che sembra, in questo momento, rappresentare un freno per tanti. In realtà l’ambiente della Croce Verde è uno dei più controllati e sicuri in cui si possa svolgere il servizio, per cui dico ai ragazzi e alle ragazze: venite serenamente, entrerete a far parte di un gruppo che davvero è una grande famiglia, avrete modo di acquisire competenze importanti ed essere di aiuto a tante persone, e vi sentirete gratificati ben al di là del compenso mensile previsto per questo servizio». Per conoscere i progetti specifici della Pubblica Assistenza Reggio Emilia, è possibile chiamare il numero 338-7170615 (Davide) o scrivere a direzione@croceverde.re.it: i volontari potranno fornire anche indicazioni e aiuto ai ragazzi che si trovassero in difficoltà per l’iscrizione.

Un’altra realtà da sempre in prima linea in questo ambito è Arci Servizio Civile, che in collaborazione con enti pubblici, associazioni, cooperative o fondazioni mette a disposizione in totale 114 posti. Fra le sedi, luoghi e istituti ben noti, come la stesa Arci, l’Ausl, Legambiente, l’istituto storico Istoreco, l’Istituto Cervi, l’Anpi e la Uisp. I dettagli si trovano sul sito www.arciserviziocivile.it, per altre informazioni scrivere a reggioemilia@ascmail.it e chiamare il numero 348-7419763.

Medesimo discorso per il vasto mondo delle cooperative sociali del consorzio Oscar Romero, con 52 posizioni aperte. Per maggiori informazioni si può chiamare lo 0522-440981 e scrivere al scv@consorzioromero.org.

© RIPRODUZIONE RISERVATA