Pioppi da abbattere in viale Lido Po Verranno tagliate quarante piante

Risultano pericolosi: lavori sul verde per 42mila euro L’assessore all’Ambiente Lanzoni: «In parte li ripianteremo»

GUASTALLA. Oltre 40 pioppi, tipici delle aree golenali, tra quelli che coronano un lato di viale Lido Po, dalla rotonda dei bambini fino all’incrocio con la circonvallazione, saranno abbattuti. Mentre altre piante necessitano di una seria potatura.

I lavori rientrano nel piano di interventi di potatura e abbattimenti urgenti nel territorio comunale iniziati il 27 dicembre scorso e affidati alla ditta reggiana Mr Green srl per un importo di 42mila euro. In viale Po sono iniziati giovedì e proseguiranno, presumibilmente, fino a fine mese. In questo periodo sono stati istituiti divieti di sosta e transito in prossimità del cantiere mobile, per garantire la pubblica incolumità: come si legge nell’ordinanza comunale valida da ieri.


L’amministrazione guastallese è da tempo attenta alla cura del proprio patrimonio verde e già diversi altri interventi di questo tipo sono stati effettuati in paese e altri ne arriveranno. «Gli abbattimenti derivano da alcune attività di aggiornamento del censimento delle piante (2019) a cura dell’ufficio tecnico e realizzate nei mesi scorsi – spiega l’assessore all’Ambiente, Chiara Lanzoni –, di verifica delle situazioni che necessitano di maggior monitoraggio: quindi i viali, tra cui viale Lido Po, oltre alle alberature delle scuole e dei parchi». Interventi simili infatti sono stati eseguiti e sono programmati per i prossimi mesi.

«Non solo i pioppi di viale Lido Po – prosegue Lanzoni –, ma anche i platani secchi di via Allende, via Roncaglio Inferiore (davanti alla farmacia), alcuni esemplari nel parcheggio Ospedale, alcuni tigli di viale Cappuccini e le prossime potature di via Mentana e via Sichel». In viale Lido Po gli oltre 40 alberi destinati all’abbattimento presentano cavità e carie che potrebbero compromettere la stabilità delle piante in caso di eventi atmosferici importanti, come accaduto il 26 luglio a seguito di una grandinata o nel 2019 durante la piena del fiume Po, quando alcune piante caddero, causando anche danneggiamenti alla linea elettrica presente a lato della sede stradale.

«Lungo viale Lido Po abbiamo ricevuto solleciti a intervenire da Enel: in caso di cadute dei pioppi sul lato sinistro del viale, arrechiamo danni alla linea della media tensione – sottolinea l’assessore –. Ci tengo a precisare però che parte delle piante potrà essere ripiantata in modo da mantenere il filare di pioppi tipico delle nostre golene».

Il viale alberato che da un lato dà accesso al paese e dall’altro conduce verso il Lido non cambierà dunque il suo caratteristico aspetto. Quello che dovrà cambiare, necessariamente, in queste settimane saranno le abitudini negli spostamenti in auto, a piedi o in bicicletta, da parte dei cittadini, fino al completamento dei lavori. Restano però salve le passeggiate.

«Durante l’intervento nel tratto del viale che parte dal ristorante Rina e fino alla zona del Lido è stata emessa un’ordinanza di divieto di transito, sosta e fermata per ogni mezzo a motore, ciclo, motocicli e anche per i pedoni per la quale si richiede il massimo rispetto – ricorda Lanzoni –. I lavori dovrebbero concludersi entro fine mese. La chiusura di viale Lido Po è prevista solo durante la giornata: dopo le 18 e nei giorni festivi il transito alla zona del Lido è concesso, quindi anche una passeggiata a Po sarà possibile».

M.F.

© RIPRODUZIONE RISERVATA