Albinea, muore a 57 anni Daniela Mangiapelo dipendente comunale

La funzionaria di origine romana lavorava all'ufficio Anagrafe da quasi 16 anni

ALBINEA. Albinea perde una dipendente pubblica cordiale e attenta. Nella giornata di ieri è morta la 57enne Daniela Mangiapelo, una delle funzionarie dell’ufficio Servizi demografici del Comune di Albinea, stroncata da gravi problemi di salute.

Mangiapelo, nata a Roma, viveva da tempo a Reggio Emilia, assieme al marito Massimo e ai figli Giulia e Lorenzo. Dal 2005 era parte dell’organico della macchina comunale albinetana, da quando il 31 ottobre di quell’anno era stata assunta dopo aver vinto l’apposito concorso.


Con il passare del tempo era diventata una figura di riferimento per tanti abitanti in uno sportello, come quello dell’anagrafe e dei servizi demografici, in cui il flusso di persone e di richieste è sempre costante. E ad Albinea, Daniela Mangiapelo si era ambientata bene: «Amava moltissimo il suo lavoro e amava altrettanto il paese in cui lo svolgeva» ricorda il marito Massimo.

«Daniela era una persona dedita al suo lavoro, che amava e svolgeva con grande professionalità – aggiunge il sindaco, Nico Giberti –. So che nessuna parola, in questo momento, potrà lenire il dolore per la sua scomparsa, ma Daniela ha fatto tanto sia per il nostro ente, che per i cittadini che riceveva ogni giorno. Ci stringiamo tutti alla sua famiglia e, a nome di tutta l’amministrazione, dei dipendenti e della comunità albinetana, porgo loro le nostre più sentite condoglianze». La data del funerale non è ancora stata fissata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA