A Castelnovo Monti addio a Ninetto, lo storico gestore dell’hotel Bismantova

Nino Ferrari aveva 85 anni, è stato un punto di riferimento della ristorazione e della ricettività della montagna reggiana

CASTELNOVO MONTI. Ha suscitato un cordoglio molto vasto in tutta la montagna, dove era estremamente noto e stimato, la scomparsa a 85 anni di Nino Ferrari, per tutti “Ninetto”, storico gestore dell’albergo e ristorante Bismantova, una bella struttura nel cuore di Castelnovo, in via Roma.

Per molti anni, Ninetto è stato un punto di riferimento per la ristorazione di qualità e la ricettività alberghiera appenninica: con i suoi modi eleganti, la sua costante presenza in sala e il contatto diretto con i clienti, aveva dato una impronta profonda al locale. Tanto che nessuno diceva: «Andiamo a mangiare al Bismantova», bensì: «Andiamo da Ninetto». Veniva identificato completamente con il suo locale.


La storia dell’Albergo Bismantova era iniziata nel 1920: Cesare Ferrari aveva aperto una osteria dove oggi si trova l’albergo, in via Roma tra le piazze Peretti e Martiri, a fianco del Teatro. Una osteria con poche camere, e una stalla con abbeveratoio per chi arrivava in paese con le bestie, ad esempio per il mercato.

Dal 1956 la gestione passa nelle mani di Ninetto: negli anni la struttura è diventata un vero e proprio albergo e ristorante, e nel 1960, nei locali al piano terra, fu aperta una pizzeria, tra le prime della montagna. La gestione di Ninetto, insieme alla moglie Augusta, è durata per quasi 50 anni, tra l’altro costellata di importanti premi e riconoscimenti attribuiti alle specialità offerte dal locale. E l’albergo ristorante della famiglia Ferrari è ancora lì, tutt’ora una struttura importante nella ricettività e ristorazione in montagna.

Ninetto lascia la moglie Augusta, i figli Cinzia e Ruggero, il genero Danilo, la nuora Monica, i nipoti Alice, Benedetto, Mattia e Gianluca. I funerali avranno luogo domani, lunedì 17 gennaio, alle ore 9.30 partendo dall’obitorio dell’ospedale Sant’Anna per la chiesa della Pieve dove verrà celebrata la messa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA