Con le proteste leghiste le scelte reggiane erano diventate un caso

A contribuire al comunicato di chiarimento dell’Ausl diffuso ieri è stato anche il clima di polemica politica sollevato soprattutto dai rappresentanti leghisti di Reggio Emilia. Che, in una nota ufficiale, proprio ieri mattina avevano chiesto a Comune, Provincia e Regione di intervenire per garantire che anche nel nostro territorio venissero eseguiti nelle farmacie i tamponi per il fine isolamento.