Deroga al green pass rafforzato sui trasporti pubblici scolastici

Eccezione sui mezzi pubblici dedicati agli studenti che non saranno più obbligati ad avere il green pass rafforzato ma solo la mascherina Ffp2

reggio emilia. Oggi nella totalità delle 66 scuole della nostra provincia si ritorna fra i banchi. In base al principio dell’autonomia i dirigenti scolastici avevano un margine di qualche giorno nel programmare la ripresa dell’attività didattica dopo le vacanze natalizie, e la maggior parte delle realtà si era già rimessa i moto immediatamente dopo la Befana, ma una decina di istituti comprensivi e i due Cpia (centri provinciali per l’istruzione degli adulti) si riattiveranno oggi.

Una ripartenza che comincia con una deroga tutt’altro che secondaria per chi fra alunni e studenti viaggia con il trasporto pubblico.


Un’ordinanza emanata dal ministero della Salute su proposta del ministero dei Trasporti, alla vigilia dell’entrata in vigore dell’obbligo di certificazione verde da vaccino o guarigione sui trasporti, ha infatti introdotto un’eccezione: «Il trasporto scolastico dedicato non è equiparato al trasporto pubblico locale in merito alla disciplina delle certificazioni verdi Covid-19 ed è accessibile fino al 10 febbraio agli studenti, anche sopra i 12 anni, con solo l’obbligo della mascherina Ffp2».

In questo modo il Governo, ha affermato ieri il ministro alle Infrastrutture, Enrico Giovannini, in una nota, «decidendo di posticipare l’adozione del green pass rafforzato per l’accesso al trasporto pubblico per le isole e per i trasporti scolastici dedicati, risponde alle richieste dei territori e conferma la priorità assegnata alla scuola in questo momento di recrudescenza dei contagi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA