Novellara, arrestato un narcotrafficante di eroina

Arrestato dai carabinieri un 54enne pakistano residente in paese, Mohammad Iqbal khan

NOVELLARA. Faceva parte di un sodalizio criminale costituito da delinquenti pakistani, principalmente di stanza nelle province di Reggio Emilia e Bologna, dediti all’importazione e allo spaccio di eroina fatta arrivare attraverso corrieri.

L’operazione, denominata “Lot bis", condotta anche nel Reggiano nel marzo del 2019, aveva visto l’esecuzione di 31 misure cautelari (22 custodie in carcere e 9 obblighi di dimora) nei confronti dei membri dell’organizzazione criminale e il sequestro di beni per un valore complessivo di circa mezzo milione di euro.

L’indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Bologna aveva permesso di ricostruire l’operato di una stabile organizzazione dedita al narcotraffico operante in varie zone d’Italia ma avente il proprio centro organizzativo e operativo a Reggio Emilia.

Fra gli arrestati anche un 54enne pakistano, Mohammad Iqbal khan, a luglio condannato a 6 anni, 5 mesi e 13 giorni di reclusione per il reato continuato di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e concorso in detenzione e spaccio dalla Corte d’Appello di Bologna.

Reati commessi nel 2017 tra la provincia di Reggio, il Pakistan, la Grecia e la Spagna. La sentenza, divenuta esecutiva, ha visto i carabinieri di Novellara, paese dove vive il criminale, catturare e arrestare definitivamente lo straniero.