Lanciata una colletta per ricomprare l’attrezzatura rubata all’Asd Sportinsieme

Il primo a proporre l’iniziativa è stato il sindaco Giorgio Zanni. Per ricomprare tutto ci vorranno almeno cinquemila euro

CASTELLARANO. La razzìa al deposito degli attrezzi dell’associazione sportiva dilettantistica Sportinsieme di Castellarano ha colpito molti abitanti della zona.

Si è trattato di un furto che è stato definito vigliacco, perché ha colpito la comunità. Il presidente dell’associazione sportiva, Enzo Gallo, è particolarmente preoccupato per quello che è successo. È stata rubata l’attrezzatura che veniva utilizzata per pulire e curare il parco Don Reverberi, tutto frutto del lavoro del volontariato di tantissime persone che negli ultimi anni, grazie all’appoggio e una convenzione con l’amministrazione comunale, hanno riportato un parco a essere fruibile da tutta la popolazione, in particolare bambini e famiglie.


Il danno si aggira sui cinquemila euro. Questo il valore delle attrezzature rubate e che ora sono da ricomprare.

Per fare fronte a questa situazione molto spiacevole il sindaco di Castellarano, Giorgio Zanni, ha lanciato un appello sui social per organizzare una colletta con cui poter ottenere la somma necessaria per riacquistare l’attrezzatura rubata.

Questo è il messaggio del primo cittadino: «Ieri mi ha chiamato Enzo per raccontarmi che nella notte qualche deficiente aveva sottratto parte dell’attrezzatura di SportInsieme con cui, ormai da diversi anni, insieme ci prendiamo cura del parco, nel frattempo completamente riqualificato nel bellissimo parco inclusivo, Don Reverberi. Come tutti, ho provato un forte senso di rabbia e fastidio. Ma (al netto delle immagini delle telecamere e del lavoro delle forze dell’ordine per individuare e, ci auguriamo, punire il colpevole) c’è un segnale ancora più importante, di grande forza, riconoscenza e unità, che possiamo e dobbiamo subito lanciare tutti insieme: aiutiamo Sportinisieme a riacquistare subito l’attrezzatura sottratta, dando un’offerta sull’iban diretto di Sportinsieme Castellarano: IT 67Q0503466261000000022466».

La lista degli oggetti rubati è particolarmente lunga e una denuncia è stata fatta presso la caserma dei carabinieri di Castellarano. I militari hanno aperto un’indagine per furto aggravato.

Dal magazzino che si trova nella casetta del parco i ladri hanno portato via il decespugliatore, il tagliasiepe, la motosega, il soffione, pinze per raccogliere il pattume, il bidone con le ruote che veniva utilizzato per tenere pulito il parco, gli stivali, le cassette con gli attrezzi, le latte di benzina e altre attrezzature che venivano utilizzate per la pulizia del parco e dei giochi dei bambini del centro urbano.

Un furto «assurdo», lo ha definito Enzo Gallo, perché nessuno si sarebbe mai aspettato che venisse derubata un’associazione di volontariato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA