Cordoglio per la morte di Eugenio Fontanili imprenditore e politico

Fondò l’Isaff, è stato un battagliero consigliere Dc e Ccd Olmi: «È una figura di rilievo della comunità castellese»

QUATTRO CASTELLA. Cordoglio a Quattro Castella – ma anche a livello provinciale – per la scomparsa di Eugenio Fontanili, conosciutissimo imprenditore ed esponente politico locale.

Memorabili le tenaci battaglie politiche contro le amministrazioni comunali di sinistra prima e centrosinistra poi, quando, per decenni, Eugenio Fontanili ha militato come consigliere comunale di opposizione nella Democrazia Cristiana e, in seguito, nel Ccd.


Abitava con la famiglia a Roncolo. Avrebbe compiuto 85 anni il 22 febbraio prossimo. Era stato anche amministratore del “Pensionato San Giuseppe” di Quattro Castella.

«Con Eugenio Fontanili scompare una figura di rilievo della comunità castellese. Imprenditore e amministratore, profondamente radicato nelle tradizioni popolari e contadine della nostra terra, aveva costruito con i fratelli l’Isaff, una delle maggiori realtà produttive del capoluogo», commenta il sindaco Alberto Olmi.

«È stato consigliere comunale in più mandati – prosegue il sindaco castellese – sempre caratterizzati da impegno e passione riconosciuti anche dagli avversari o da chi non condivideva le sue posizioni. Un carattere schietto e immediato che gli ha sempre permesso di mantenere rapporti cordiali anche dopo le discussioni più accese».

«Successivamente socio e amministratore del “Pensionato San Giuseppe”, lo voglio ricordare anche come animatore di tante iniziative di carattere sociale, sia in ambito cattolico che laico. Ha testimoniato il suo deciso interesse alla vita della collettività – prosegue Alberto Olmi – partecipando attivamente ai consigli, alle manifestazioni pubbliche e alle iniziative di scambio con i comuni gemellati».

«A nome dell’Amministrazione comunale di Quattro Castella – conclude il sindaco Alberto Olmi – porgo le più sentite condoglianze ai famigliari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA