Contenuto riservato agli abbonati

Scala la Pietra a torso nudo: «È Capodanno, ma sembra giugno»

Luca Pezzi del Saer ha inaugurato il 2022 con la consueta attività alpinistica: «La temperatura era di 17 gradi: una cosa mai riscontrata in tanti anni»

CASTELNOVO MONTI. «Primo giugno? No, primo gennaio, roba da mat». Luca Pezzi, capo stazione Monte Cusna del Soccorso Alpino, da molti anni inaugura il nuovo anno facendo roccia o altre attività alpinistiche.

La temperatura che nei giorni scorsi si è registrata alla Pietra di Bismantova, a quota mille metri, è decisamente fuori dal comune. Sulla sua pagina Facebook, Pezzi ha postato la foto dell’ascesa a torso nudo e il commento con il quale ha espresso tutto il suo stupore.


«Non sono un meteorologo – dice Pezzi, che frequenta la montagna in lungo in largo, non solo come volontario Saer, ma anche come appassionato di sport invernali – ma una temperatura del genere a Capodanno non mi era mai capitato di riscontrarla. La mia auto rilevava 16-17 gradi. Poi la temperatura percepita era persino superiore. Il fenomeno dell’inversione termica non è una novità, ma questa situazione mi ha decisamente stupito».

La giornata era sicuramente meravigliosa (specie se confrontata con il grigiore che avvolge la pianura da giorni), ma non c’è motivo di esultare, perché è il sintomo evidente del riscaldamento climatico del quale molto si parla (e per il quale fino ad ora molto poco è stato fatto).

Il confronto con un anno fa appare stridente: mentre l’inverno scorso, con gli impianti bloccati a causa del Covid, era tantissima la neve presente sul crinale, quest’anno, con gli impianti aperti nonostante siano indispensabili le precauzioni per l’uso delle seggiovie (vedi obbligo del Green pass), sull’Appennino, dalle quote collinari e fino a quelle più alte, c’è una temperatura primaverile, di molti gradi sopra le medie stagionali, e le stazioni turistiche sono obbligate a sforzi enormi per poter tenere aperto.

Nella giornata di ieri, rileva Reggio Meteo, le temperature sul crinale oscillavano tra i 6 e i 10 gradi, mentre nel medio Appennino tra gli 8 e i 14. Nella giornata di oggi sono previsti valori simili. Solo da mercoledì si attende un calo delle temperature minime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA