La campionessa paralimpica si allena al centro Coni

È Anna Maria Mencoboni vincitrice di 11 titoli indoor e 9 outdoor italiani. «È stata la mia guida Nicolas a portarmi qui»

Castelnovo Monti. Si è allenata a Castelnovo Monti, al Centro Coni di atletica leggera, Anna Maria Mencoboni, atleta paralimpica che ha nel suo palmarès 11 titoli italiani indoor e 9 outdoor.

Anna Maria è anche Ambassador della Corsa per la Memoria che si svolge ogni anno a Palermo, un evento nato per ricordare le stragi di mafia, in particolare l’uccisione dei giudici Falcone e Borsellino.


Qui ha incontrato i ragazzi dell’Atletica Castelnovo Monti e ilsSindaco Enrico Bini: si è parlato ovviamente di sport e disabilità, ma anche di legalità. «Mi sono trovata benissimo a Castelnovo – spiega Anna Maria – ho trovato una giornata splendida e un impianto eccellente, con la pista nuova che per allenarsi è straordinaria, e soprattutto mi sono trovata benissimo con le persone, tornerò di sicuro». «La mia guida Nicolas Chiesi è di Quattro Castella: studia Scienze motorie ad Urbino ed è un atleta-guida molto in gamba. In questa occasione ho deciso di venirmi ad allenare vicino a lui e ci è stata data la disponibilità del Centro Coni di Castelnovo».

Anna Maria Mencoboni ha 53 anni ed è affetta dalla nascita da retinite pigmentosa e grave ipoacusia bilaterale (Sindrome di Usher). È laureata in Giurisprudenza e vive la lotta alla mafia come una missione fondamentale da portare avanti. «Dentro mi sento come un magistrato, anche se in forma diversa. I valori e le tensioni morali le porto ogni giorno nel lavoro che svolgo con grande passione perché per me questo è ciò che conta. Dal 2012 giro in tutta Italia nelle scuole per raccontare la legalità e la mafia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA