Sali & Tabacchi, il cenone salta Licenza sospesa per 5 giorni

reggio emilia. «Chiuso dal 28 dicembre al 2 gennaio». Il cartello, affisso dalla polizia municipale, è comparso ieri all’ingresso del Sali & Tabacchi, il locale di via Einstein. Una sospensione temporanea della licenza che comprende il Capodanno e che quindi farà saltare il cenone di San Silvestro, programmato e pubblicizzato sui social.

Lo storico locale è finito nel mirino del comando di via Brigata Reggio per la serata di Natale, quando gli agenti della Municipale avevano eseguito due controlli, verso l’una, verificando che il locale al primo piano (la discoteca vera e propria) fosse chiusa e controllando il green pass agli avventori del ristorante: tutto era risultato in regola. Senonché, nel post cena, sono comparsi su Instagram delle foto e dei video che mostravano persone ammassate intente a ballare senza mascherina. In base a quei video rimbalzati sui social network, la polizia municipale ha eseguito degli accertamenti acquisendo i nomi di alcuni partecipanti alla serata. La misura della chiusura per cinque giorni è stata notificata ieri.


Del resto, nel frattempo è subentrato il decreto del 24 dicembre che ha vietato fino al 31 gennaio – oltre alle feste, ai concerti e agli eventi all’aperto – il ballo in qualsiasi forma. I circoli e le discoteche possono tenere aperto purché non si balli.

Di fronte all’ennesima novità normativa i locali reggiani hanno reagito in modo molto differente: c’è chi, come il circolo Fuori Orario di Taneto di Gattatico, ha abbassato le serrande in attesa di tempi migliori e chi, come il Tunnel di via del Chionso, resterà aperto come luogo di socialità, per bere, parlare e altre attività consentite.

Il Sali & Tabacchi potrebbe mantenere la ristorazione. I vertici della società si devono riunire per decidere il da farsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA