Sei nuove telecamere vigileranno sul centro

Il costo dell’operazione si aggira sui 48mila euro Il sindaco: «Più sicurezza nel perimetro comunale»

RIO SALICETO. Sono stati sottoscritti il 14 dicembre scorso dal prefetto di Reggio Emilia, Iolanda Rolli e una parte di sindaci reggiani, i patti per l’attuazione della sicurezza urbana e l’installazione di sistemi di videosorveglianza. Tra questi anche il Comune di Rio Saliceto.

Si tratta dell’atto propedeutico che consente alle amministrazioni locali di accedere all’assegnazione di risorse, sulla scorta di quanto previsto dal decreto interministeriale del 9 ottobre 2021. L’iniziativa, già attivata negli anni scorsi, si riconnette al decreto legge recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”. «L’amministrazione comunale – spiega il sindaco Lucio Malavasi – accogliendo con favore l’ausilio fornito dal Ministero dell’Interno intende implementare con ulteriori 6 telecamere la dotazione attuale nel centro abitato e aggiornare i sistemi di videosorveglianza nel perimetro urbano di Rio Saliceto. Il tema della sicurezza è sempre stato nelle priorità della nostra amministrazione. Al momento del nostro insediamento nel 2014 Rio Saliceto era sprovvista di telecamere di videosorveglianza. Grazie a investimenti con i Comuni aderenti all’Unione Pianura Reggiana, con la vicina Carpi ed a risorse proprie oggi abbiamo la possibilità di sorvegliare tutte le strade di accesso grazie all’installazione di 12 varchi letture targhe e ben 24 telecamere in paese che con l’accordo attuale diventeranno 30». «I sistemi di videosorveglianza costituiscono un fondamentale strumento per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria e un supporto importante all’attività delle forze di polizia perciò proseguiremo su questa strada perché dobbiamo tutelare i nostri concittadini contro i furti nelle abitazioni – va avanti – i fenomeni di degrado che minano sovente la sicurezza delle persone e atti di danneggiamento al patrimonio pubblico i cui costi ricadono sulla collettività». Il costo attuale della operazione si aggira sui 48mila euro. La copertura finanziaria è suddivisa tra il Ministero dell’Interno ed il Comune di Rio Saliceto. «Sono molto soddisfatto di questo accordo e soprattutto del lavoro svolto dal nostro settore tecnico che in tempi rapidissimi è riuscito a realizzare un progetto efficace che è riuscito ad intercettare i fondi messi a disposizione dal ministero – conclude Malavasi – Davvero una corsa incredibile. A loro va davvero l’encomio della nostra amministrazione».


M.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA