Contenuto riservato agli abbonati

Scende per le sigarette e l’amico se ne va con il suo bimbo sull’auto

Il padre appiedato da un 43enne denunciato poiché ubriaco. La famiglia è stata riaccompagnata a casa dalla polizia

REGGIO EMILIA. Sceso dall’auto per comprare le sigarette, mentre si trovava accanto al distributore automatico la macchina, guidata da un amico e con sopra la sua famiglia, è ripartita: lo ha lasciato a piedi. Nel vagare, al freddo, l’uomo – un rumeno di 33 anni – si è imbattuto in una pattuglia della polizia di Stato, che poco dopo ha rintracciato l’auto: il conducente, un connazionale di 43 anni, era completamente ubriaco ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.

L’episodio è accaduto la sera di santo Stefano. Alle 23 una pattuglia delle Volanti si è recata in via Bismantova, una laterale di via della Canalina, su richiesta della centrale operativa: lì era stato segnalato da qualcuno un uomo ubriaco e agitato, che borbottando percorreva la via avanti e indietro. I poliziotti hanno rintracciato il 33enne e l’hanno identificato: pur all’apparenza alticcio, l’uomo non era affatto aggressivo e, anzi, ha spiegato agli agenti che un suo amico, al volante dell’auto sulla quale si trovava la sua famiglia, si era fermato accanto davanti a un distributore automatico per consentirgli di comprare le sigarette ma subito dopo era ripartito senza motivo, lasciando solo. Perciò lui cercava la macchina per tornare a casa e, soprattutto, era preoccupato per sua moglie e suo figlio di due anni, rimasti nell’abitacolo. Mentre il 33enne e gli agenti stavano parlando è sopraggiunta l’auto in questione, con grande sollievo dell’appiedato. Meno sollevati i poliziotti i quali, resisi conto dall’alito che anche l’amico doveva aver abusato dell’alcol, hanno pensato bene di sottoporlo all’etilometro, chiamando un’altra pattuglia in ausilio dotata dello strumento.


Il risultato dell’alcoltest è stato positivo: per il 43enne la serata è finita in via Dante, dove nei suoi confronti è scattata la denuncia e il fermo amministrativo del veicolo. Gli stessi poliziotti hanno provveduto a riaccompagnare a casa la famigliola.

Ambra Prati

© RIPRODUZIONE RISERVATA